JUVENTUS CAMPIONE D’INVERNO. VINCE IL CONFRONTO CON LA ROMA (1-0) E ALLUNGA IL PASSO I GIALLOROSSI SPRECANO LA POSSIBILITA’ DI RIAPRIRE IL DISCORSO SCUDETTO

JUVENTUS_CAMPIONE_D’INVERNO.jpg

Allo “Juventus Stadium” di Torino, nel big match della 17.ma giornata, i bianconeri vincono lo scontro diretto con la Roma per 1-0 e diventano campioni d’inverno con due giornate di anticipo. La Juve, così, alla terza vittoria consecutiva, tenta la fuga allungando a più 7 dai giallorossi. Dietro la Juve, invece, la lotta per il secondo posto è apertissima. Perde la Roma e rallenta il Milan, quindi, aspettando le gare di Lazio e Napoli, le distanze potrebbero ulteriormente accorciarsi a beneficio dello spettacolo e dell’interesse del campionato.

LA PARTITA – La Juve, scende in campo con il 4-3-1-2 e gioca con Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Marchisio, Sturaro; Pjanic; Higuain, Mandzukic. Spalletti, invece, risponde con il 4-2-3-1: Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson; De Rossi, Strootman; Gerson, Nainggolan, Perotti; Dzeko.

Parte meglio la Juventus che, dopo pochi minuti, va vicino al gol con Higuain. La Roma subisce l’aggressività dei padroni di casa che, al secondo tentativo, non falliscono grazie al solito Higuain. Quest’ultimo, dopo aver sottratto la palla a De Rossi, fulmina Szczesny con uno splendido sinistro a fil di palo. Dopo aver subìto il gol, la Juve rallenta un po’, ma non subisce mai i giallorossi per tutto il primo tempo.

cms_5143/2.jpg

“Non siamo stati bravi nel primo quarto d’ora – ha dichiarato, ai microfoni Sky, Spalletti, - ma dopo il gol loro abbiamo fatto la nostra partita rischiando e soffocando gli avversari, anche se è stato difficile contro una squadra fisica come la Juve. Noi facciamo il nostro, ma la Juve è riuscita a preparare meglio la gara. Non avevo la squadra nei migliori dei modi e non siamo riusciti a lottare come hanno fatto loro. Scudetto? E’ tutto ancora aperto. Noi ci arrenderemo solo alla matematica”.

Nel secondo tempo si abbassano i ritmi e la Juventus, ben messa in campo, gestisce la partita e sfiora il raddoppio con Sturaro, ma il suo destro viene annientato dal bravo Szczesny. Nell’ultimo quarto d’ora, con l’ingresso in campo di El Shaarawy (al posto di De Rossi), la Roma, a forte trazione anteriore, si sveglia e va vicino al gol con Fazio, Perotti e Manolas. Sul finire, Buffon, sempre attento, devia in angolo un colpo di testa di El Shaarawy. Poi, ancora Szczesny si oppone a Sturaro e, nel recupero, è Buffon che salva il risultato deviando la sfera, in corner, su Perotti. La gara, così, termina sul risultato di 1-0 grazie ad una prodezza di Higuain.

cms_5143/3.jpg

“Mi sono arrabbiato - ha commentato ai microfoni Sky, Allegri - perché abbiamo rischiato troppo e gestito male la palla nel finale. La partita è stata combattuta, con grandi ritmi e tra due squadre importanti. Potevamo fare meglio tecnicamente, ma abbiamo avuto le occasioni pii limpide. Rugani è un ottimo giocatore sta migliorando molto. Ha fatto una partita importante con personalità, ma deve ancora crescere tanto.”

Redazione Sport

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App