JUVE SEMPRE PIU’ TRICOLORE, MENTRE IL NAPOLI SI AVVICINA ALLA ROMA

IN CODA, IL CROTONE RIAPRE IL DISCORSO SALVEZZA

JUVE_SEMPRE_PIU_TRICOLORE_MENTRE_IL_NAPOLI_SI_AVVICINA_ALLA_ROMA.jpg

La 34ma giornata di Serie A è caratterizzata da alcuni risultati che smuovono le zone di alta classifica e riaprono anche la sfida salvezza. Riaperto il duello per il 2° posto grazie alla concomitante vittoria del Napoli sull’Inter e della sconfitta della Roma nel derby contro la Lazio. Mentre la Juventus mette una serie ipoteca sullo scudetto nonostante il pareggio (2-2) nel primo anticipo del venerdì, con l’Atalanta. Una partita equilibrata con i bergamaschi che si portano in vantaggio grazie al gol di Andrea Conti, sempre più leader dei neroazzurri. All’inizio del secondo tempo, per un autogol di Spinazzola, la partita torna sul punteggio di parità. Negli ultimi 6 minuti, tuttavia, ci sono ancora emozioni allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo. Arriva, infatti, il sorpasso della capolista grazie al gol di Dani Alves e, quando sembrava finita, il gol del definitivo 2-2 ad opera di Freuler. Nel secondo anticipo di sabato, finito 1-1, i blucerchiati si portano in vantaggio sul Torino grazie un gran gol di Patrick Shick. Iturbe, poi, pareggia nel finale. Il derby tra Roma e Lazio apre la giornata domenicale. Match dalle grandi emozioni con la Lazio che, dopo pochi minuti, si porta avanti grazie al gol di Keita, unica punta (per l’improvvisa assenza a pochi minuti dall’inizio, di Ciro Immobile). Nel finale di tempo, un calcio di rigore sospetto consente a De Rossi di pareggiare per la Roma. Nella ripresa, comunque, la Lazio domina e segna ancora con Basta e Keita. La Roma, così, sciupa la ghiotta occasione per riavvicinarsi alla Juve.

cms_6155/2.jpgOttimo il pareggio ottenuto dal sorprendente Crotone di Nicola sul Milan. Dopo il vantaggio dei padroni di casa grazie al gol di Trotta, arriva il pareggio del Milan con un gol sospetto di Paletta. Punto fondamentale per il Crotone che riapre la sfida in chiave salvezza grazie anche alle due sconfitte di Genoa ed Empoli. La prima perde in casa contro il Chievo nonostante il vantaggio iniziale di Pandev. Nella ripresa, infatti, in 10 minuti il Chievo ribalta il risultato con Bastien e l’ex, Valter Birsa. Sconfitta casalinga anche per l’Empoli, contro un buon Sassuolo. Al vantaggio degli ospiti con Peluso, arriva, dopo pochissimi minuti, il momentaneo pareggio su calcio di rigore di Pucciarelli. Nel secondo tempo, il cinico Sassuolo, trova i gol che chiudono la partita, di Matri e Duncan.

Nella zona centrale della classifica, vince il Cagliari, in casa, contro l’ormai retrocesso Pescara grazie al gol di Joao Pedro dal dischetto e vince anche il Bologna, contro l’Udinese per 4-0 grazie alle reti di Destro (doppietta), Taider e Verdi. Infine, clamorosa sconfitta della Fiorentina che perde, in casa del Palermo, per 2-0. I rosanero bravi nelle ripartenze vanno in gol grazie a Diamanti e Alesaami. Nel posticipo domenicale, il Napoli sbanca San Siro e conquista l’intera posta in palio. Vince per 1-0 grazie alla rete di Callejon su clamoroso errore di Nagatomo. L’Inter prova a pareggiare, ma il Napoli è forte ed è difficile da superare in questo momento. I biancocelesti, con questi tre punti, si portano a -1 dalla Roma e possono, così, sperare nel secondo posto.

Redazione Sport

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App