L’Expo Carnival per la prima volta a Milano

Organizzato dall’associazione albanese Dora e Pajtimit in collaborazione con l’Università degli Studi Cattolica

Expo_Carnival_per_la_prima_volta_a_Milano.jpg

L’evento si svolgerà in diversi luoghi della città con una serie di attività culturali e coinvolgerà tante associazioni culturali straniere che operano nel capoluogo lombardo. Dal 2 al 9 marzo si svolgeranno corsi di lingua e cultura milanese, lezioni di recitazione e animazione teatrale, mostra fotografica sui sikh in Italia, spettacoli teatrali, parata con balli e maschere dal Perù, degustazioni di prelibatezze della cucina albanese.

Conoscete i Sikh? Per un approfondimento sulla loro comunità in Italia si è deciso di organizzare un incontro con il fotoreporter Donato Nunzi in una mostra fotografica esposta a Cascina Casotello. La mostra rimarrà aperta per tutta la durata di ExpoCarnival, 2-9 Marzo 2019.

Il 4 marzo sarà la volta dello spettacolo teatrale EMIGRANTI di SLAWOMIR MROZEK, con la REGIA di Emiljano Palali e gli artisti di strada di origine albanese Endrit Ahmetaj e Besmir Halitaj, presso il Teatro Libero di via Savona 10, a Milano.

cms_11990/2a.jpgDomani 3 marzo alle ore 15, presso Monte Sella, si terrà la sfilata dei popoli andini “Festa del Sole”, in collaborazione con l’associazione “Isola Solidale” della peruviana Veronica Silva. Tipica di Cusco, questa celebrazione - che si svolge il 24 Giugno, durante il solstizio d’estate - accomuna genti e popolazioni dai quattro angoli delle Ande, coinvolgendo popoli dell’Ecuador, Bolivia, Cile e Argentina. Attraverso questa performance si vuol far conoscere la cultura vera e profonda del popolo andino, e soprattutto diffondere un messaggio di fratellanza e rispetto per la natura, sensibilizzare la comunità verso una maggiore presa di coscienza di se stessa e del suo ruolo nel mondo.

L’Evento finale di questa ExpoCarnival, intitolato “Lanciare confetti. Sugli atti benauguranti di comunità”, si svolgerà il 9 marzo ore 10:30-14:30 presso Cascina Casottello, Via Fabio Massimo 19, con la presentazione del libro “IL GRANDE SBARCO: l’Italia e la scoperta dell’immigrazione” alla presenza dell’autore, Valerio De Cesaris.

Durante l’evento finale, ospitato presso Cascina Casottello, docenti ed esperti del sociale tratteranno temi come il co-sviluppo, il teatro sociale e l’attivismo degli immigrati in Italia quali chiavi di successo per la coesione sociale.

cms_11990/3a.jpgIl programma:

10:30 Accoglienza partecipanti

Saluti istituzionali: Assessore alla Cultura Filippo Del Corno*

11:00 Presentazione del libro Il Grande Sbarco: L’Italia e la scoperta dell’immigrazione alla presenza dell’autore Valerio De Cesaris. Moderatore il giornalista italo-albanese Arbër Agalliu

11:40 Il progetto ExpoCarnival Giulia Emma Innocenti Malini, ricercatore Università Cattolica Del Sacro Cuore

11:45 Carnevale e non solo. Un tempo collettivo per il sociale - Claudio Bernardi, professore ordinario Università Cattolica del Sacro Cuore

12:10 La solitudine del somaro - Antonio Catalano, attore e artista

12:30 Presentazione della ricerca “Migrations/Mediations. Media e arti performative nelle politiche di inclusione” - Alice Cati ricercatore Università Cattolica Del Sacro Cuore

12:40 Milano per il co-sviluppo - Silvia Ragazzi, Ufficio Cooperazione e Solidarietà Internazionale presso il Comune di Milano

12:50 Programma triennale “Coinvolgere la Diaspora Albanese nello sviluppo sociale ed economico dell’Albania” - BesmirRrjolli, Dora e Pajtimit e Focal Point in Lombardia per IOM

13:00 Chiusura dei lavori

Esibizione di danza tradizionale albanese dal Gruppo di Ballo Scanderbeg Parma

cms_11990/4a.jpgA seguire, degustazione di prodotti della cucina albanese dall’Agriturismo Mrizi i Zanave, rinomato ristorante Convivium Slow Food in Albania.

Uno dei media partner dell’evento è TheShukran, il social network del ringraziamento creato dall’Avvocato dei diritti umani Luca Bauccio in collaborazione con giovani migranti, per lo più musulmani, che desiderano abbattere i confini degli stereotipi e i pregiudizi verso il mondo musulmano e orientale in generale tramite foto, video e racconti avvicinando l’Occidente e l’Oriente tramite la cultura dell’immagine.

Il Carnevale ambrosiano diventa con ExpoCarnival un’importante occasione per celebrare la diversità e l’inclusione sociale, creare ponti e connessioni con le comunità multiculturali presenti sul territorio milanese, aprire dialoghi e favorire la conoscenza reciproca.

Per ulteriori informazioni:https://www.expocarnival.com/?fbclid=IwAR1KPgTkqiFw7daRJIzXPq2QP2Op_Ch0BQ1Zzo2ioODLP8S_b1mFG0J6CNk

Marsela Koci

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App