L’Unione Europea torna sui suoi passi

La von der Leyen si scusa con l’Italia

1587075444Copertina.jpg

Europa: amica o nemica dell’Italia? È questo l’interrogativo che negli ultimi tempi ha diviso gli italiani, nonostante le continue rassicurazioni da parte del governo, sempre pronto a trovare un’intesa con l’Unione per salvare il paese dalla crisi economica annunciata dal lockdown tutt’ora in corso. A gettare benzina sul fuoco ci aveva pensato qualche settimana fa Christine Lagarde, affermando che la Banca Centrale Europea non fosse disposta a sanare lo spread dei paesi colpiti duramente dall’emergenza, tra cui proprio l’Italia. Da quel momento si è insinuato negli italiani il sospetto che l’Unione Europea non avesse alcuna intenzione di aiutare il Bel Paese, nonostante la stessa Lagarde abbia poi ritrattato le sue dichiarazioni.

cms_17090/Foto_1.jpg

A distanza di settimane da quell’episodio, a riabbracciare la Penisola sotto la bandiera UE ci pensa Ursula von der Leyen. La presidente della Commissione Europea, infatti, durante una riunione plenaria del parlamento europeo, ha chiesto scusa all’Italia, ammettendo di non averle offerto l’adeguato supporto in una fase così delicata. "Non si può superare una pandemia di tale portata senza la verità. - ha dichiarato - Sì, è vero che nessuno era veramente pronto ad affrontare questa pandemia. Ed è vero che molti non erano presenti quando l’Italia aveva bisogno di aiuto all’inizio di questa pandemia. L’Ue ora deve presentare delle scuse sentite all’Italia, e lo fa. Ma le scuse valgono solo se si cambia atteggiamento. E c’è voluto molto tempo perché tutti capissero che dobbiamo proteggerci a vicenda”.

cms_17090/Foto_2.jpg

La stessa von der Leyen, inoltre, rimarca come l’Europa ora sia pronta a rialzarsi e ad affrontare l’ondata di coronavirus con una maggiore solidarietà nei confronti dei paesi che ne hanno bisogno, fornendo loro tutti i dispositivi di protezione e l’assistenza medica di cui necessitano. Allo stesso tempo, assicura che la Ue sta adottando misure senza precedenti per aiutare gli stati colpiti ad affrontare la crisi economica provocata dalla pandemia, affermando che “l’Europa ha già affrontato delle crisi, ma mai di questa portata; non abbiamo mai avuto una chiusura economica di questo genere, una serrata di questo genere. Nessuno va accusato, tutti avranno bisogno di un sostegno.Per la prima volta abbiamo attivato la flessibilità del Patto di Stabilità, sono state prese misure coraggiose da parte della Bce. La decisione dell’Eurogruppo farà si che altri 500 mld saranno a disposizione. L’Unione europea ha dato una risposta collettiva che supera i 3 trilioni di euro".

La presidente ha concluso accennando anche a un Piano Marshall per sanare l’economia europea, attingendo fondi al bilancio pluriennale 2021-27.

Francesco Ambrosio

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App