L’INDICE DEL PIL IN EUROPA

Diminuisce in quasi tutti i paesi europei

1625342730Copertina.jpg

L’Eurostat calcola il valore dell’indice del PIL in Europa. Ovvero il valore del PIL viene calcolato per valori di quadrimestre ed il valore viene ad essere posto uguale a 100 nel 2010. Se si considera il valore del primo quadrimestre del 2021 è possibile verificare che l’Irlanda è al primo posto con un valore dell’indice del PIL pari a circa 198,52, seguita dalla Turchia con un valore pari a 159,23 e da Malta con un ammontare pari a 152,97 unità. A metà classifica vi sono la Macedonia del Nord con un valore pari a 113,21 unità, seguita dalla Slovacchia con un valore pari a 113,09 unità e dalla Slovenia con un valore pari a 112,68 unità. Chiudono la classifica il Portogallo con un valore pari a 96,18 unità, l’Italia con un valore pari a 92,37 e la Grecia con un valore pari a 74,94 unità.

Irlanda. Il valore dell’indice del PIL dell’Irlanda è cresciuto tra il quarto quadrimestre del 2018 ed il primo quadrimestre del 202 di un ammontare pari a 25,83 unità pari ad un valore di 14,96%. Nel passaggio tra il quarto quadrimestre del 2018 ed il primo quadrimestre del 2019 è diminuito da un ammontare pari a 172,69 fino ad un valore pari a 167,76 unità ovvero pari ad una variazione di -4,93 unità pari ad un valore del -2,85%. Nel passaggio tra il primo quadrimestre del 2019 ed il secondo quadrimestre del 2019 il valore dell’indice del Pil in Irlanda è cresciuto da un ammontare pari a 167,76 unità fino ad un valore pari a 170,92 unità ovvero pari ad una variazione di 3,16 unità pari ad un valore di 1,88%. Nel passaggio tra il secondo quadrimestre del 2019 ed il terzo quadrimestre del 2019 il valore dell’indice del PIL è cresciuto da un ammontare pari a 170,92 unità fino ad un valore pari a 185,72 unità ovvero pari ad una variazione di 14,81 unità pari ad una variazione del -2,89%. Tra l’ultimo quadrimestre del 2019 ed il primo quadrimestre del 2020 il valore dell’indice dell’Irlanda è diminuito da un ammontare pari a 182,83 unità fino ad un valore pari a 177,55 unità ovvero pari ad una variazione di -5,27 unità pari ad un valore di -2,88%. Tra il primo quadrimestre del 2020 ed il secondo quadrimestre del 2020 il valore dell’indice del PIL è diminuito da un ammontare pari a 177,55 unità fino ad un valore pari a 166,48 unità ovvero pari ad una variazione di -11,08 unità pari ad un valore di -6,24%. Nel passaggio tra il secondo quadrimestre del 2020 ed il terzo quadrimestre del 2020 il valore dell’indice del PIL in Irlanda è cresciuto da un ammontare pari a 166,48 fino ad un valore pari a 201,82 unità ovvero pari ad una variazione di 35,34 unità pari ad un valore di 21,23%. Nel passaggio tra il 2020 Q3 ed il 2020Q4 il valore dell’indice del PIL in Irlanda è diminuito da un ammontare pari a 2021,82 unità fino ad un valore di 185,55 unità ovvero pari ad un valore di -16,26 unità pari ad un valore di -8,06%. Nel passaggio tra il 2020Q4 ed il 2021Q1 è cresciuto da un ammontare pari a 185,55 unità fino ad un valore di 198,52 unità ovvero pari ad una variazione di 12,96 unità pari ad una variazione di 6,99%.

Turchia. Il valore dell’indice del Pil in Turchia è diminuito tra l’ultimo quadrimestre del 2018 ed il primo quadrimestre del 2021 passando da un ammontare pari a 166,91 unità fino ad un valore pari a 159,23 unità ovvero pari ad una variazione di -7,68 unità pari ad un ammontare di -4,60%. Nel passaggio tra il l’ultimo quadrimestre del 2018 ed il primo quadrimestre del 2019 il valore dell’indice del Pil in Turchia è diminuito da un ammontare pari a 166,91 unità fino ad un valore pari a 142,44 unità ovvero pari ad una variazione di -24,47 unità pari ad una variazione di -14,66%. Nel passaggio tra il primo quadrimestre del 2019 ed il secondo quadrimestre del 2019 il valore dell’indice del Pil nella Turchia è cresciuto da un valore pari a 142,44 unità fino ad un valore pari a 157,26 unità ovvero pari ad una variazione di 14,83 unità pari ad una variazione di 10,41%. Nel passaggio tra il secondo quadrimestre del 2019 ed il terzo quadrimestre del 2019 il valore dell’indice del PIL in Turchia è cresciuto da un ammontare a 157,26 unità fino ad un valore pari a 172,43 unità ovvero pari ad una variazione di 15,17 unità pari ad una variazione di 9,64%. Nel passaggio tra il terzo quadrimestre del 2019 ed il quarto quadrimestre del 2019 il valore dell’indice del Pil nel 2019 è cresciuto da un ammontare pari a 172,43 fino ad un valore pari a 177,53 unità ovvero pari ad una variazione di 5,10 unità pari ad un ammontare del 2,96%. Nel passaggio tra l’ultimo quadrimestre del 2019 ed il primo quadrimestre del 2020 il valore dell’indice del Pil è passato da un ammontare pari a 177,53 unità fino ad un ammontare pari a 148,79 unità ovvero pari ad una variazione di -28,74 unità pari ad un ammontare di -16,19%. Successivamente il valore dell’indice del PIL è cresciuto fino ad arrivare ad un massimo di 187,95 unità nel quarto quadrimestre del 2020 per poi declinare a 159,23 unità.

Conclusioni. In sintesi possiamo sottolineare che il valore dell’indice del PIL tra il 2018 ed il 2021 è sostanzialmente diminuito per i paesi europei con un valore medio pari a -9,97%. Gli unici due paesi che nel periodo considerato hanno sperimentato una crescita dell’indice del Pil sono l’Irlanda con un valore pari a 25,87% ed il Lussemburgo con un ammontare pari a 3,14%. Gli altri paesi europei hanno vissuto una sostanziale compressione del reddito ed addirittura Portogallo, Italia e Grecia hanno avuto nel primo quadrimestre del 2021 un valore dell’indice del PIL inferiore al 2015.

cms_22397/Foto_1.jpg

cms_22397/Foto_2.jpg

cms_22397/Foto_3.jpg

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos