LA FINE DELLA NOTTE

I_sentieri_di_Psiche.jpg

“Per arrivare all’alba non c’è altra via che la notte”

(Khalil Gibran)

cms_17053/DSC_2838.jpgCaro Lettore, ci ritroviamo su I sentieri di Psiche…E’ più di un mese ormai che sul nostro percorso regna la notte, l’oscurità delle tenebre della paura, delle nostre insicurezze…Da qualche giorno sembra che la curva dei contagi sia in leggera diminuzione; certamente però col trascorrere dei giorni, abbiamo sempre di più la sensazione di non poter affermare la frase ‘andrà tutto bene’ poiché – anche quando tutto questo sarà finito o quasi – il bilancio delle persone cadute in questa pandemia è tragico e quindi non possiamo certamente affermare che tutto andrà bene.

Nel villaggio di Psiche si continua a stare nelle proprie piccole case: ritratti e scene di vita quotidiana; intanto fuori sta esplodendo la primavera e la natura torna a respirare nel deserto umano…sono tante le emozioni dentro di noi: paura, noia e rabbia sono quelle che più spesso ci sorprendono all’improvviso trovandoci sempre impreparati, poiché per quanto ci stiamo adattando, non accettiamo tutto quello che sta accadendo attorno a noi.

Più volte ci siamo detti quanto sia necessario acquisire consapevolezza non solo delle emozioni che proviamo ma anche dei meccanismi di difesa che mettiamo in atto; tra questi c’è indubbiamente quello della negazione la quale “determina una compromissione dell’esame di realtà, fino alla completa scotomizzazione della coscienza del dato di fatto conflittuale o intollerabile, senza alcuna consapevolezza di ciò”. Si tratta di un meccanismo disadattivo, proprio perché non consente di prendere consapevolezza dell’oggetto del trauma che in qualche modo deve essere elaborato affinchè non si creino ulteriori disagi psichici e/o psicologici.

La negazione di ciò che sta accadendo attorno a noi è anche una reazione fisiologica poiché non siamo abituati a vivere una condizione esistenziale di questo genere; tuttavia è importante focalizzare la nostra attenzione, le nostre riflessioni sul fatto che la negazione nasce da una profonda paura: la paura da più di un mese governa il nostro tempo sospeso: paura del contagio, paura di ascoltare il nuovo quotidiano bollettino, paura delle conferenze stampa del Governo, paura che tutto questo si prolunghi ancora per molto…insomma in noi si è fatta strada un’ansia generalizzata che non ha sempre un’origine o una motivazione.

Due giorni fa abbiamo festeggiato la Pasqua: una modalità assolutamente insolita e unica nella storia…abbiamo seguito i Riti via web: Papa Francesco, in una piazza San Pietro deserta ha pregato, pianto per noi che inerti abbiamo ascoltato le parole dei detenuti dalle case circondariali; anche noi oggi siamo detenuti in preda alla paura e all’incertezza.

cms_17053/2.jpg

Della Pasqua, oltre alla resurrezione in sé, c’è un elemento molto importante: l’esortazione da parte dell’Angelo vicino al sepolcro ormai vuoto: “Non abbiate paura” dice alle donne che non trovano più Gesù; quell’invito a non aver timore, oggi, è più attuale che mai anche perché la nostra paura generalizzata è legata soprattutto all’assenza della vicinanza dei nostri affetti. Penso alle persone anziane, alle quali (mi dispiace dirlo) ma i vari dpcm non hanno minimamente pensato, dando priorità ad altre categorie, ad altre situazioni. Gli anziani sono stati privati di tutto: dei nipoti, dei figli, del poter morire dando la mano a coloro che amano; insomma non si è tenuto conto che la depressione che può insorgere a causa della solitudine può provocare un importante calo delle difese immunitarie. Non vuole essere questa una denuncia, bensì una riflessione critica nei confronti di una politica che ancora oggi non tiene in considerazione tutte le categorie più deboli.

Infine, auguro a tutti noi di vedere presto l’alba di un nuovo giorno e poter raccontare domani, con la pelle d’oca, la nostra lunga notte di attesa di un nuovo giorno.

Insieme ce la faremo, nonostante tutto.

Alla prossima settimana

Teresa Fiora Fornaciari

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App