LA MAMMA HA SEMPRE RAGIONE!

OVVERO COME 40 ANNI FA MI ESERCITAVO (mio malgrado) PER DIVENTARE UN’HOSTESS ALITALIA

nuova_copertina_i_sentieri_della_moda.jpg

Prima di addentrarmi nell’articolo vero e proprio non posso esimermi dal condividere con voi un tragico evento del mio passato, che ho cercato di dimenticare, tenuto sempre ben celato, occultando meticolosamente le prove, che avrebbe potuto distruggere “un’onorata” vita da fashion addicted, ma che pochi giorni fa prendendo un semplice aereo mi è ritornato alla mente come se fossi ritornata, in un baleno, la bambina di tanti anni fa. Non so quante di voi, in questo ultimo periodo abbiano volato con la compagnia aerea Alitalia e quante di voi abbiano notato il nuovo outfit sia del personale di terra che quello di bordo, che dopo vent’anni hanno abbandonato la vecchia uniforme per adottarne una nuova che secondo l’intento dello stilista che l’ha disegnata era quello di rappresentare un nuovo stile con un occhio al passato più glorioso dell’Alitalia (anni ’50 e ’60), un richiamo all’eleganza e sobrietà di quei anni, ma non certamente al buongusto di allora.

cms_4136/foto_1.jpg

Man mano che salivo la scaletta dell’aereo e mi avvicinavo alle hostess il mio sconcerto era ben visibile sul mio volto e quando una di loro mi ha dato il benvenuto a bordo io ho potuto solo farfugliare: “nuove uniformi?” e lei, con un elegante cenno del capo, mi ha risposto di si, io ho potuto solo controbattere: preferivo le precedenti e dall’espressione che si è insinuata sul suo viso, vi posso assicurare che anche lei era della mia stessa opinione!

cms_4136/foto_2.jpg

Se le hostess Alitalia sono state da sempre una cassa di risonanza dell’eleganza e del buon gusto tipicamente italiano, il biglietto da visita per la nostra moda, in questo caso lo stilista milanese Ettore Bilotta non sia riuscito nell’intento. Le nuove uniformi sono pacchiane a partire dal tessuto che grazie ad un particolare design sul tessuto chevron sembrano dei catarifrangenti, infatti per il personale di volo dal color bordeaux virano al rosso più chiaro mentre per il personale di terra virano da un antracite ad un tristanzuolo verde…orribili!, in questi giorni, ho scoperto, che c’è stata una protesta del personale contro le nuove uniformi ritenute non riconoscibili dai viaggiatori e fatte per il settanta per cento di materiale acrilico, quindi altamente infiammabile, protesta che è passata sotto silenzio, ignorata da qualsiasi organo di stampa. Gli accessori (guanti, borse e scarpe) sono di color verde mentre per gli steward sono di color nero, grazie a Dio, aggiungo io!

cms_4136/foto_3.jpg

Il cappellino è l’elemento che mi ha lasciata più interdetta a me è parso una sorta di turbante in miniatura, forse sarà un omaggio all’entrata nel capitale azionario della compagnia aerea di Etihad Airways , mi sono detta, ma lo stilista, bontà sua, ha dichiarato di essersi ispirato ai terrazzamenti delle Cinque Terre. Lo stilista sarà pure italiano, ma il committente è musulmano e si vede! Il rosso è stato scelto per simboleggiare la passione italica, che guardando le hostess si spegne immediatamente, il verde per simboleggiare il paesaggio italiano, la mia unica certezza è che ho volato con dei gabibbi con fattezze femminili. E poi il nostro verde paesaggio doveva proprio prendere vita sulle gambe delle nostre hostess?, ma quale donna sana di mente e nemmeno sotto tortura, indosserebbe delle calze verdi? Dico io dopo anni di lotta senza quartiere alle calze color carne non avrei mai immaginato, nemmeno nei miei incubi peggiori, che un giorno avrei visto donne con le calze verdi che cercano pure di sorridere! Colore che ammazzerebbe anche le gambe di Naomi Campbell, e qui torniamo alla mia cara e dolce mamma che quando avevo quattro anni, pensò bene, per una festa in maschera tra bambini di vestirmi da margherita coprendo le mie belle gambotte con una splendida calzamaglia verde, io l’ho odiata con tutto il cuore, ho distrutto tutte le foto che mi ritraevano in posa margheritosa, ma credetemi, sono traumi difficili da superare, sarà per questo che sono diventata una estremista in fatto di fashion? Comunque col senno di poi devo ammettere che mia madre aveva ragione, ha anticipato di quarant’anni lo stilista Ettore Bilotta dando il suo personale omaggio al paesaggio italico tramite una ignara bimbetta che si esercitava, suo malgrado, a diventare una futura hostess Alitalia. Diffidate delle imitazioni, l’unico abilitato a portare anche con una certa dignità le calze verdi è Robin Hood, lui solo può!

cms_4136/foto_4.jpg

Sui social impazzano commenti caustici, vi riporto il più benevolo: “manca solo il velo, un’altra sottomissione della cultura occidentale a quella musulmana e alla visione che hanno della donna”, i più ironici hanno evidenziato come ci sia una forte analogia tra la nuova divisa Alitalia e l’uniforme con cui si è presenta la squadra del Portogallo agli europei commentando: “ma Ronaldo gioca per l’Alitalia?.”

L’hashtag salviamo le hostess Alitalia dalle nuove divise su Twitter ha raggiunto trentamila condivisioni in pochi secondi, tantissime le persone che hanno voluto esprimere la propria solidarietà e il proprio sostegno alle hostess Alitalia su Facebook, ma credo che nulla basterà a confortare le sfortunate hostess, quando nel guardarsi allo specchio, il loro volto assumerà il bianco della disperazione, quello si, in onore della bandiera italiana.

Tornando a quello che doveva essere in origine questo articolo, ma quando si calpesta lo stile io non ci vedo più, voglio solo ricordarvi che i saldi estivi sono alle porte, inizieranno ufficialmente il due luglio in Friuli, Liguria e Toscana, il cinque luglio in Lazio, Piemonte e Veneto, il sei luglio in Lombardia e Sardegna, mentre per tutte le altre regioni si dovrà attendere il sette luglio.

Spero che anche quest’anno non abbiate commesso l’errore fatale (che tutte noi commettiamo) di spendere tutto il vostro budget ad inizio stagione prese dall’euforia della nuova stagione e delle vtrine accattivanti, ma che abbiate messo da parte un piccolo tesoretto da spendere in questo periodo che se ben pianificato può dare grandi soddisfazioni, sia al nostro guardaroba che al nostro portafoglio.

Di seguito troverete tutti i capi che non potrete fare a meno di acquistare, sempre che non lo abbiate già fatto e che userete in questa stagione che tarda ad arrivare e anche il prossimo inverno.

cms_4136/foto_5.jpg

Una Camicia o un vestito con le spalle scoperte sono i must have di questa stagione, dovrete avere almeno un capo che scopra le vostre spalle.

cms_4136/foto_6.jpg

Di sicuro c’è che la tendenza lingerie continuerà anche nella stagione fredda, quindi vietato lasciarsi sfuggire un bellissimo abito lingerie o un completo pigiama, ora li sfoggerete nelle sere d’estate con un bellissimo paio di sandali gioiello, quest’inverno sotto un caldo ed avvolgente maxi coat.

cms_4136/foto_7.jpg

Il classico chiodo non passerà mai di moda, approfittate dei saldi per acquistarne uno di buona qualità, sceglietelo nero e sarete sicure di indossarlo anche d’inverno, ma se siete tra le fortunate che ne possiede già uno allora acquistatelo colorato dai toni squillanti o più bon ton dalle nuance pastello.

cms_4136/foto_8.jpg

Superfluo dirvi il bomber, se mi seguite dovreste averne almeno uno dall’inverno scorso, ma se così non fosse, questo è il momento giusto per acquistare il capo di stagione, vostro compagno fidato del prossimo autunno.

cms_4136/foto_9.jpg

Paillettes a go go, pantaloni, blazer o maglie tutto è consentito, ma da indossare rigorosamente un capo alla volta! E che vi torneranno utilissimi anche il prossimo inverno.

cms_4136/foto_10.jpg

Una camicia bianca con le ruches altra forte tendenza di stagione assieme alle spalle scoperte.

cms_4136/foto_11.jpg

Una maxi camicia da portare come un mini abito in città e poi come copricostume per le vostre vacanze, sulle spiagge più eleganti sono consentiti solo maxi camicie o kimono, ma quest’ultimi solo per vere fashion addicted.

cms_4136/foto_12.jpg

Jeans a vita alta, saranno sulla cresta dell’onda ancora nella prossima stagione, quindi approfittate dei saldi per acquistarne uno di qualità che vi calzi a pennello.

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos