LA MODA SPINGE IL TASTO RESET E DECRETA LA FINE DELLE STAGIONI

1474471099NEW_YORK_FASHION_WEEK.jpg

Con la settimana della moda tenutasi nella grande mela dall’otto al quindici settembre scorso, il mondo della moda dà ufficialmente il via alle anticipazioni per la prossima stagione spring/summer 2017.

Da New York sono partite le prime tendenze e i primi tormentoni per la bella stagione, assaggi di anticipazioni che solo il tempo e le prossime fashion week, ci diranno se saranno recepiti o se ne prenderanno forma di nuovi. Il calendario delle sfilate è stato fittissimo, ha aperto le danze la sfilata di Tom Ford, mentre a scrivere la parola fine sulla settimana della moda newyorkese è stata la sfilata di Marc Jacobs.

Le novità di quest’anno sono state essenzialmente due: sfilate uomo/donna, molti stilisti hanno deciso di far sfilare le loro collezioni femminili e maschili contemporaneamente in un’unica passerella, ma soprattutto, la vera novità, è stata la presenza delle collezioni in season in passerella, capi dell’attuale stagione invernale 2016 già presente nei negozi e dunque già acquistabile. Come dire: consigli per gli acquisti in grande stile, un’azzeccata strategia di marketing in questi tempi difficili.

cms_4539/foto_0.jpg

Lo stilista Calvin Klein ha dichiarato: “penso che questa sia la mossa giusta”, difatti lo stilista ha presentato una mini collezione, dentro la collezione, capi che mentre sfilavano in passerella erano già disponibili sul sito per essere acquistati, capi perfetti per questo periodo di fine estate, che traghetta le clienti direttamente nella stagione invernale. L a strategia si è rivelata vincente visto che le vendite sono state incrementate del quattrocentoventi per cento.

cms_4539/foto_1.jpg

Il primo è stato lo stilista Tom Ford che già al Festival del Cinema di Venezia aveva annunciato di voler percorrere questa nuova strada, ritenuta inevitabile per poter batter sul tempo le copie del pronto moda e delle grandi catene low cost pronte ad invadere il mercato mondiale subito dopo le fashion week della moda. Per ora, visti i risultati, devo ammettere che ha avuto ragione, ora staremo a vedere se Parigi e Milano saranno disposte ad affrontare questa nuova avventura.

Questo articolo non vi parlerà di tendenze, ancora troppo presto per tirare le fila, e pio, diciamoci la verità: noi donne comuni, siamo ancora alle prese con le tendenze per quest’inverno, eviterei di creare confusione, questo articolo invece vi porterà alla scoperta delle sfilate più originali, delle location più belle, degli ospiti più famosi e dei party più esclusivi che sono seguiti dopo le sfilate. Di una New York che non dorme mai, più viva che mai in questa settimana fashion.

cms_4539/foto_2.jpg

Ralph Lauren, uno degli stilisti più importanti della moda americana, ha allestito la passerella davanti alla sua boutique sulla 72esima strada di Manhattan, le modelle hanno sfilato dal negozio al marciapiede. Originale la frase che gli invitati hanno trovato sulla loro sedia: “Voi state cambiando il vostro modo di vivere e il modo in cui fate acquisti, e noi stiamo cambiando con voi e per voi”. Al termine della sfilata le clienti hanno potuto acquistare immediatamente i capi che avevano visto sfilare, l’idea geniale è stato disegnare una collezione che non fosse esclusivamente per l’estate 2017, ma per qualsiasi stagione. La sua collezione, ispirata agli indiani d’America, è stata di certo la più elegante e la più alla portata di tutte (per vestibilità non certo per costi!) di quelle che ho visto in questa settimana. Ha sfilato una donna di rara eleganza che non sente il bisogno di strafare o di stupire con effetti speciali. Linee pulite esaltate dal color block, l’abito non sovrasta mai la personalità di chi lo indossa, protagonisti sono state frange, cinturoni e collane di piume, il tutto rigorosamente reinterpretato in una chiave tres chic.

cms_4539/foto_3.jpg

Il premio per l’originalità va di diritto allo stilista Tom Hilfiger che per la sua sfilata ha ricreato l’atmosfera di una tipica festa di paese del profondo sud America, dove le modelle e gli ospiti potevano fare un giro al luna park, c’era persino la ruota panoramica, assaggiare le prelibatezze made in USA nei corner di street food, acquistare i suoi capi con annessi accessori e prodotti di make up nei temporary shop, mettersi alla prova nel gioco del tiro a segno dove in palio c’erano gadget griffati. E per non farsi mancare niente ci si poteva fare anche un tatuaggio o una, più innocua e meno definitiva, nail art. Spettacolo in puro stile americano costato un mese di lavori per trasformare il Pier 16 nel South Street Seaport di New York in un parco giochi irresistibile che lo stilista ha voluto che fosse visitato e goduto non solo dagli addetti ai lavori, ma anche dai newyorkesi comuni nei due giorni seguenti la sfilata. Ad andare in scena la collezione TommyXGigi disegnata con la collaborazione della super top model Gigi Hadid, parterre d’eccezione tra cui spiccavano la temutissima direttrice di Vogue America Anna Wintour, la it girl Olivia Palermo, il campione di formula uno Lewis Hamilton e la cantante pop Taylor Swift.

cms_4539/foto_4.jpg

L’episodio che ha fatto più parlare in questa settimana della moda newyorkese è stato il capitombolo nel quale si è cimentata la top model Bella Hadid, sorella di Gigi, nella sfilata di Michael Kors, colpa dei tacchi vertiginosi, ma lei da vera professionista si è prontamente rialzata sfoderando un sorriso smagliante. La collezione non è pensata per l’estate, ma nemmeno per l’inverno, è pensata per un tempo senza stagioni. Il capo su cui ruota tutta la collezione è la camicia bianca con un grande colletto e con maniche rigorosamente lunghe, perché la stagionalità è finita ha sentenziato lo stesso stilista in una intervista. Anche Michael Kors si “piega” al vedi e compra, infatti tutti gli accessori, tra cui l’attesissima borsetta mia, e alcuni capi sono subito acquistabili on line o nel suo negozio nell’Upper East Side. Predominante il punto vita evidenziato da grandi cinture da portare anche sulle giacche o sui cappotti, la sua passerella è attraversata da donne di tutte le età, le modelle hanno dai venti ai quarant’anni. Altro sintomo dei tempi che cambiano.

cms_4539/foto_5.jpg

La sfilata più social è stata quella del marchi Desigual che ha reso omaggio al social Snapchat che ormai ha surclassato tutti gli altri, popolarissimo tra gli addetti ai lavori. Le modelle hanno sfilato con make up ispirato ai filtri usati dal social e così si sono visti musetti di cane, occhi di gatto, farfalle tra i capelli, come a dimostrare quanto i social siano diventati parte imprescindibile della nostra vita.

cms_4539/foto_6.jpg

Il party più esclusivo a cui dive e modelle ambivano esserci è stato quello organizzato dal brand di scarpe più amato da tutte le donne del mondo, quello organizzato da Jimmy Choo per festeggiare i suoi primi vent’anni. L’evento è stato accompagnato dalla musica R&B della cantante Jane Blige e dal DJ Virgil Abloh, nell’esclusivo party è stata anche l’occasione per svelare la nuova campagna pubblicitaria che vede come protagoniste ben sette super top.

cms_4539/foto_6_bis.jpg

La sfilata dello stilista Marc Jacobs ha scritto la parola fine sulla settimana della moda newyorkese, parola dal sapore fortemente punk, la sua donna ritorna direttamente dai mitici anni ottanta nelle vesti di una moderna punk dalla testa ai piedi.

Questo e molto altro ancora è stata la settimana della moda nella grande mela ora attendiamo al varco le altre grandi capitali della moda: Londra, Parigi e Milano, rilanceranno, come una grande eco, le nuove strade intraprese a New York dal mondo della moda? Anche loro adotteranno la filosofia del vedi e compra e della destagionalizzazione? New York ha decretato il suo trend: un capo per tutte le stagioni. Potremo dire finalmente addio al tanto temuto cambio dell’armadio?

Continua ad aggiornarsi la lista dei trend alert da tenere d’occhio per la prossima stagione invernale:

cms_4539/foto_7.jpg

Cinture sopra le giacche o maxi coat: trend che ci arriva direttamente dalla fashion week di New York appena conclusasi, ma che sarà il vostro tocco originale anche per l’inverno, ce ne sono per tutti i gusti, ma le vere trendsetter sceglieranno solo quelle maxi.

cms_4539/foto_8.jpg

La frangia è tornata: se avete in mente un nuovo taglio di capelli , fateci un pensierino, la frangia sarà la protagonista indiscussa di quest’inverno. Sarà corta o cortissima, lunga o lunghissima netta o spettinata centrale o laterale, sarà lei il nuovo accessorio da sfoggiare nei prossimi mesi.

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos