LA NEW WAVE DELLA POLITICA - Populismo e propaganda digitale

LA_NEW_WAVE_DELLA_POLITICA_-_Populismo_e_propaganda_digitale_Pagina_Internazionale__6.jpg

cms_32498/1.jpgL’idea che i social potessero avere effetti positivi sulla democrazia, è tramontata da quando, in particolar modo nel 2016, alcuni avvenimenti politici di grande rilievo internazionale, hanno chiamato in causa le maggiori piattaforme social come dirette responsabili dell’avanzata del populismo e della polarizzazione. Facebook e compagnia cantante sono diventati il capro espiatorio, spesso a giusta ragione, dei principali sconvolgimenti politici in atto di cui siamo stati spettatori, facendo emergere negli esperti la sensazione di un condizionamento negativo circa gli aspetti dello scenario mondiale e delle nostre scelte mentali. Su quest’ultimo punto, la comunità scientifica e non solo, è d’accordo sul cosiddetto sistema di rinforzo intermittente positivo derivante da ogni volta che otteniamo, per esempio, un like, un commento o una semplice notifica che scarica in noi una piccola ma significativa gratificazione sotto forma di dopamina. È la base della nostra dipendenza dai social network, un meccanismo mutuato dal gioco d’azzardo e della relativa speranza di conquistare la nostra ricompensa per provare quella brevissima ma intensissima sensazione di piacere.

cms_32498/2_1700379653.jpgI social sono sistemi che sfruttano la capacità del nostro cervello di produrre improvvisamente scariche di piacere per tenerci incollati agli schermi e sfruttare la nostra attenzione. Passando dal dato del controllo mentale e della nostra attenzione a quello del condizionamento sul piano politico, si possono notare delle analogie legate in particolar modo al comportamento individuale in materia di scelta. Il progetto, ancora in fase di studio, denominato Some (Social Media: Measuring Effects and Mitigating Downsides, ovvero Social media: misurare gli effetti e mitigare gli svantaggi) dell’Università Bocconi di Milano, cercherà di saperne di più sull’impatto e sugli effetti dei social sulla popolazione. Aspettando le risultanze degli studi sugli effetti dei social sul pensiero politico, sulle decisioni di voto e sulle nostre emozioni, rimane chiaro che la cosiddetta ondata populista sia stata partorita e accelerata dalla rivoluzione digitale.

cms_32498/3.jpgI social veicolano dagli innumerevoli cellulari presenti sulla terra, un ambiente vitale in cui cresce una nuova specie di Homo legato agli sviluppi, alle incertezze, ai problemi del terzo millennio. Populismo e digitale non sono altro che le facce della stessa medaglia, ovvero l’affermazione di ciò che da alcune parti era stato definito come il cyberguru, un substrato anfibio di neo-wiki-politico capace di creare entusiasmo e forme di aggregazione su di un pubblico ormai abitante più della rete che di ogni altra forma di socialità. Il successo della rete è il concretizzarsi della fluidità moderna applicata a ogni aspetto della nostra vita, una fluidità che trova il suo giusto corrispettivo politico nell’empowerment del cittadino, ora non solo più inconsapevole pubblico ma anche agente dello spazio di discussione nell’agone della politica.

Andrea Alessandrino

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram