LA REGGIO AUDACE BATTE IL BARI 1-0 E SALE IN B

ONORE AGLI EMILIANI, MA SUL RISULTATO PESA IL GOL ANNULLATO AD ANTENUCCI

23_7_2020_play-off__serie_C.jpg

Finisce al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia la corsa del Bari verso la Serie B. Ma non era facile vincere. Intanto perché si giocava una finale e poi perché la Reggio Audace è una squadra forte e allenata da un tecnico valido. Sul risultato, tuttavia, pesa fortemente il gol (sembrato regolare) annullato ad Antenucci. Premesso ciò, la squadra emiliana ha meritato la promozione soprattutto per quanto fatto vedere nei minuti iniziali del primo tempo quando ha colpito due pali con Varone (3’) e Kargbo (7’). Per il resto è stato un match abbastanza equilibrato dove anche il Bari ha avuto le sue occasioni per andare in gol. Entrambe - come spesso si dice in questi casi – avrebbero potuto vincere. Alla fine, però, ha avuto la meglio la Reggiana che grazie alla rete di Kargbo (50’) è tornata in Serie B dopo ben 21 anni.

Ma il racconto della partita, in questi casi, diventa marginale. Resta la gioia di chi vince una finale e il racconto della delusione della squadra perdente e dei tifosi – in questo caso biancorossi - che si erano comunque raggruppati in case o nei locali davanti a qualche maxischermo per vivere insieme quello che poteva essere uno dei momenti più belli della stagione calcistica barese.

cms_18384/2_Antenucci_ok.jpg

Ma la partita non è andata come i tifosi del Bari avevano sperato. Dispiace, tuttavia, perché Antenucci aveva pareggiato e raddrizzato la gara con un gran gol che, purtroppo, è stato annullato. Se ne discuterà tanto, ma la realtà è che non servirà a cambiare il punteggio. Non resta, dunque, che dimenticare al più presto questa serata dal retrogusto molto amaro.

Al di là di queste considerazioni tuttavia, resta l’ottimo cammino del Bari in campionato con il tecnico Vivarini, rimasto imbattuto per 27 gare consecutive (con 16 vittorie e 11 pareggi tra campionato e play-off) prima della sconfitta in finale.

Così come, a prescindere dal risultato finale, va fatto un plauso al Presidente Luigi De Laurentiis che ha sempre lavorato con determinazione e competenza sin da quando ha preso in mano le redini del Bari calcio, ma anche alla tifoseria biancorossa che è stata sempre presente e accanto alla squadra (anche in Serie D), in casa e in trasferta, almeno fino a quando è stato possibile.

Ora nel bilancio generale di un’annata non particolarmente fortunata, si ritornerà con molta probabilità sull’inizio di campionato abbastanza travagliato, su Cornacchini e sui tanti punti persi che ne hanno, di fatto, condizionato il cammino.

Invece sarà opportuno voltare pagina in fretta. Ora più che mai bisognerà mettere da parte la delusione e rialzarsi pensando già alla prossima stagione. Cosa che certamente farà anche la società biancorossa nell’intento di cercare un pronto riscatto.

(La foto del calciatore è presa dall’archivio di Rino Lorusso – si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App