LE ELEZIONI IN KOSOVO PORTANO ALLA RIVINCITA DELL’OPPOSIZIONE

LVV (Movimento Vetevendosje - Autodeterminazione) vince con il 48% dei voti, battendo i partiti storici della Repubblica kosovara

1613550445LE_ELEZIONI_IN_KOSOVO_PORTANO_ALLA_RIVINCITA_DELL_OPPOSIZIONE.jpg

Le elezioni ufficiali hanno portato alla vittoria l’opposizione di Albin Kurti, Leader di Vetevendosje, con una netta distanza dagli altri partiti, che contano la peggior disfatta mai vissuta prima. Tra la paura della pandemia (che ha fatto da padrona anche durante le elezioni dello scorso anno, in cui Kurti è stato nominato Primo Ministro per soli due mesi), la destabilizzazione economica e soprattutto la destabilizzazione di tutti gli altri partiti che detenevano il potere in questi 20 anni di democrazia, il popolo kosovaro si è affidato a lui, Albin Kurti, il leader carismatico, pieno di sé, deciso nella sua guerra contro il potere. Da sempre in opposizione, Kurti non aveva accettato mai alcuna posizione, in tutti questi anni di Repubblica Kosovara, prima della nomina a leader di Vetevendosje.

cms_21000/Foto_1.jpg

I motivi a cui è riconducibile la vittoria di Kurti sono essenzialmente due. Il primo consiste nella disfatta del PDK, con l’arresto dell’ex Presidente Hashim Thaci, accusato di crimini di guerra, e di tutti gli altri leader dell’UCK-pa che oggi affrontano il processo dell’AIA, leader di partiti in opposizione a Vetevendosje. Il secondo, non meno importante, ha a che fare con il tracollo dei partiti 20enari kosovari per via delle accuse di corruzione, clientelismo, accordo con la Serbia sullo scambio di territori e della cosiddetta Minishengen, che Thaci aveva accordato insieme al Premier Albanese Rama, in riconciliazione con la Serbia.

Oggi ha vinto, con una partecipazione massiva alle elezioni, il partito che il popolo kosovaro ha votato rientrando appositamente il 14 febbraio anche da ogni parte della Diaspora Albanese (da dove hanno votato quasi 5000 immigrati del Kosovo). Con il 98% dei voti LVV si avvantaggia del 48% rispetto al PDK, che ha ottenuto solo il 17% dei voti, e del 13% da LDK (Lidhja Demokratike) dell’ex presidente Ibrahim Rrugova. Dopo aver appreso dei risultati deludenti, il Leader di LDK Isa Mustafa ha dato le dimissioni, non ha promesso coalizione con VV e ha denunciato a gran voce il bisogno di rinnovare il partito. Al contrario, il gruppo politico dell’ex Comandante dell’UCK-pa Ramush Haradinaj si è detto disponibile alla possibilità di una coalizione per formare il Governo. VV ha per il momento 51 deputati: dovrebbe raggiungere quota 61 per formare il nuovo Governo, per la quale Albin Kurti ha dichiarato che non farà coalizione con la minoranza del 10% dei serbi in Parlamento, che il 14 febbraio hanno partecipato più che mai al voto, nella parte nord del Kosovo a Mitrovica.

cms_21000/Foto_2.jpg

"Questo voto aprirà una nuova era politica in Kosovo, - ha commentato Albin Kurti - sarà un’opportunità per sconfiggere la corruzione, per avere finalmente Istituzioni indipendenti e per un Kosovo più forte". Già prima del COVID-19 (ad oggi, si contano quasi 64mila casi e poco più di 1500 morti) il Kosovo stava attraversando una situazione economica drammatica. L’alta percentuale di disoccupati e la criminalità organizzata rimangono i due principali problemi del paese; ma, oltre a questi problemi interni, sussistono anche problematiche esterne, quali le relazioni con la Serbia, esacerbate ulteriormente con l’annuncio di un’unificazione dell’Albania, giunto nel corso delle elezioni. Un tasto dolente che ci porta indietro nel tempo al 1913, quando più della metà del paese fu diviso dai grandi poteri a Londra. “Le negoziazioni con la Serbia non sono una mia priorità”, aveva dichiarato Kurti. Ma le tensioni, specialmente dalle minoranze serbe a Mitrovica, non sono da sottovalutare. Si attende quindi un quadriennio pieno di dubbi, ma con una netta vittoria stabilita dal popolo kosovaro, che vede in Albin Kurti l’uomo degno per l’unificazione nazionale, l’uomo Nuovo al quale si affida una speranza negata, vecchia ormai 100 anni.

Marsela Koci

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos