LONDON FASHION WEEK

ALLA SCOPERTA DELLE TENDENZE AUTUNNO-INVERNO 2016/2017

nuova_copertina_i_sentieri_della_moda.jpg

Dopo aver archiviato le sfilate della settimana della moda nella grande mela(della quale non troverete mai traccia nei miei articoli perché, per me, totalmente ininfluente sulle tendenze moda), la scorsa settimana, ha aperto i battenti, la settimana della moda di Londra, l’evento più importante per il Regno Unito in fatto di moda, viene organizzato dalla Camera della Moda britannica (British Fashion Council), tornando per il secondo anno a mettere in subbuglio il Brewer Street Car Park di Soho con le immancabili code dei taxi, dei flash dei fotografi pronti ad immortalare, fuori dalle passerelle, l’outfit più originale .

cms_3495/foto_1.jpg

Si comincia da Londra per intuire le prime tendenze della prossima stagione fredda che diventeranno evidenti nella fashion week milanese (quella più nota e glamour). Come certamente tutte saprete la moda corre veloce, ha già archiviato la pratica primavera-estate e mentre sto scrivendo questo articolo sulla settimana londinese terminata con un party molto glamour organizzato da Elle, sono in pieno fermento e super lavoro perché il testimone è passato a Milano e ci ha pensato il party per festeggiare i trent’anni di Elena Mirò (gruppo Miroglio) a dare il benvenuto alla moda e accendere i riflettori sulla città meneghina. Milano in questi giorni è presa d’assalto da modelle, buyers, giornaliste di moda, blogger, fotografi, autisti, truccatori, parrucchieri, uffici stampa e semplici curiosi. Milano per una settimana è il centro della moda ed è la città che decreta definitivamente quali saranno le tendenze che vedremo per le strade del mondo. E poi c’è l’altra Milano fatta di party, di post sfilate, di cocktail, di inviti e di cene esclusive…

Nel mio prossimo articolo, dopo aver guardato tutte le sfilate, decodificato le interviste dei vari stilisti, ci sarà un resoconto completo di dove vuole portarci la moda per il prossimo autunno-inverno.

cms_3495/foto_2.jpg

Per prima cosa parliamo di colori, perché se la moda è un gioco di creatività il suo giocattolo preferito sono sicuramente i colori. Per la prossima stagione fredda i colori saranno forti e profondi con nuance calde e sopra tutti spicca il nero, lui, il non colore per eccellenza che meglio ha interpretato tutti quei pizzi, merletti e trasparenze che tanto si sono viste in queste sfilate londinesi. Puntualmente in soccorso di tutte noi very fashion victim arriva la bibbia del colore: Pantone, che puntuale decreta di quali colori sarà invaso il nostro guardaroba. Anche se nella fashion week londinese non hanno invaso le passerelle, staremo a vedere se Milano consacrerà questi colori oppure no come ambasciatori del nostro prossimo autunno-inverno.

cms_3495/foto_3.jpg

Aurora red: una specie di rosso scuro, molto vibrante che in molte sfilate è stato usato ton sur ton, per donne che sicuramente non passeranno inosservate.

cms_3495/foto_4.jpg

Potter’s clay: ricorda il colore dell’argilla tendente all’arancio.

cms_3495/foto_5.jpg

Spyci murtard: colore intenso che ricorda il colore della mostarda.

cms_3495/foto_6.jpg

Dusty cedar: il color rosa rimane, ma perde quella sua nuance delicata della primavera per assumere una tonalità più cupa, una specie di rosa antico che sarà reso ancora più rock abbinato al nero e a capi in pelle.

cms_3495/foto_7.jpg

Anche l’azzurro rimane, ma prende nuance più blu e sono: Riverside, colore freddo e scuro e Turchese air blue dalla tonalità più sorbetto e chiara.

cms_3495/foto_8.jpg

Lush meadow: un verde smeraldo, questo si, molto usato dagli stilisti sin da questa primavera.

cms_3495/foto_9.jpg

Bodacious: lui mancava da molto dai nostri armadi, è una nuace di viola insolita, una commistione di lilla e magenta, molti stilisti lo hanno decretato come il nuovo nero. Per me sarà il colore must have del prossimo inverno, l’abbinamento più cool solo per vere fashion victim sarà con il giallo…viola + giallo sarà il tormentone cromatico per il prossimo inverno come per questa primavera è rosa + rosso… da provare (entrambi) assolutamente!

cms_3495/foto_10.jpg

Solitamente l’evento più atteso è la sfilata di Burberry, che quest’anno ha creato ancor più agitazione, dichiarando di voler presentare una collezione unica, uomo e donna, senza stagionalità, adatta ad un fruitore mondiale, sempre più con desideri uniformati ad ogni angolo del globo. Che potrà acquistare immediatamente i capi visti in passerella sia nella boutique di Londra a Regent Street che online, senza più aspettare mesi prima di poter indossare i capi che ha sognato per tutta la sfilata. Da vero precursore dei tempi trasmetterà la sua sfilata live su Apple Tv. Sono certa che molti saranno gli stilisti pronti a seguire la sua scia di innovazione: guardi e compri!

Il capo identificativo per Burberry sono certamente i capispalla, resi innovativi dallo stile militare e dall’uso della pelle per la realizzazione dei suoi famosissimi trench, la nuova borsa è patchwork, di piccole dimensioni, divertente con una fibbia oversize.

cms_3495/foto_11.jpg

La settimana della moda londinese non ha certo deluso le aspettative, si è riconfermata come la città più creativa per la moda, fucina di nuovi talenti e portatrice di trend audaci e innovatori. Per tutto il Regno Unito sono stati disposti circa sessanta mega schermi oltre che a Londra per poter vedere in streaming tutte le sfilate, l’intento è unire, in modo sempre più stretto, fashion week e consumatori abituali e potenziali, tutti uniti dall’unico desiderio: scoprire le prossime tendenze autunno-inverno ‘16/’17.

cms_3495/foto_12.jpg

La prima forte tendenza che ha accomunato moltissimi stilisti è il capospalla, resta in assoluto il must have dell’inverno, rimane oversize nei volumi, avvolgente e molto spesso sono con colli in eco fur. Il colore rimane il tratto distintivo del cappotto della fashionista, banditi a Londra sono il classico nero e cammello, vince anche un’aria ironica evidenziata da dettagli ironici ed insoliti che tentano di sdrammatizzare il capospalla.

Ritroveremo nella stagione fredda anche il trend del metallizzato che ci accompagna già dallo scorso inverno (molto anche nel make up) e il nude look, vero vincitore della settimana londinese, con il quale cominceremo a familiarizzare già da questa primavera ormai alle porte.

cms_3495/foto_13.jpg

Ma per la stagione fredda prenderà la strada del neo- gotico fatto di merletti pizzi, velature e fiocchi vittoriani, questi molto in auge per questa primavera. Hanno sfilato femme fatale rigorosamente in nero con spacchi abissali pettinate e truccate stile anni quaranta. Il maestro indiscusso di questo ritorno al gotico è stato senz’altro lo stilista Alexander McQueen, magnifici i suoi abiti fatti di tulle e volant.

cms_3495/foto_14.jpg

Ma se è vero che Londra è la città di Sua Maestà e di un’eleganza austera e compassata, chi ha usato la trasparenza per omaggiare con eleganza il corpo della donna, è stata la stilista Vivienne Westwood, che per una volta, dismette i panni della provocazione a tutti i costi, per indossare i panni di una ammaliatrice, ci restituisce una donna disinvolta, ma elegante che indossa abiti dai tagli maliziosi mitigati da tessuti preziosi.

Forse la miglior Vivienne Westwood che abbia visto negli ultimi anni.

cms_3495/foto_15.jpg

Anche per quanto riguarda le acconciature la capitale londinese cerca di portare qualcosa di nuovo in passerella, non sono più così frequenti i tagli medi e mossi, ma si punta tutto sull’effetto wet, ma la vera protagonista è la frangia completamente centrale e lunghissima. Ma per chi desidera un look più sofisticato non resta che scegliere un raccolto senza troppi volumi. Il focus indiscusso del make up sono gli occhi: vince su tutti l’intramontabile smokey eyes nerissimo oppure giocato sull’alternanza del rame con il color pesca. Il colore che ha maggiormente furoreggiato sulle labbra delle modelle è il rosso borgogna dal finish opaco, ma anche il rosso acceso non ha disdegnato di farsi vedere.

Queste sono ancora le timide tendenze che si affacciano dalle passerelle londinesi aspettando che si concluda la settimana della moda milanese e forse potremo dire di saperne un po’ di più, potendo tirare le fila di tutto questo enorme lavoro che sono state le settimane della moda ed essere più netti ed incisivi su cosa sarà in o out e cosa dovremo indossare per essere una it girl anche per il prossimo inverno.

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos