LONDRA VERSO IL TAGLIO DI TASSE E BOLLETTE

Il governo ha presentato un pacchetto di misure contro la crisi economica del valore di 45 miliardi di sterline

Londra_taglio_tasse_e_bollette.jpg

cms_27619/0.jpgPer rilanciare l’economia britannica e favorire la crescita economica, il governo inglese ha deciso di presentare un nuovo piano di misure con l’obiettivo di alleggerire la pressione fiscale e gli aumenti dei prezzi che hanno influito pesantemente sul costo della vita.

Il pacchetto ha ad oggetto la riduzione delle tasse grazie allo stanziamento di circa 45 miliardi di sterline per i prossimi cinque anni; altri 60 miliardi di sterline saranno utilizzati per aiutare le famiglie in difficoltà contro il caro delle forniture energetiche nei prossimi sei mesi. La proposta è stata presentata in Parlamento dal ministro delle Finanze Kwarteng.

Inoltre, vi sarà anche un aiuto per le società commerciali, le quali continueranno a godere dell’applicazione di un’imposta agevolata pari al 19% anziché al 25%.

Kwarteng ha anche dichiarato che, per ridurre la differenza di appeal e attrarre investitori, sarà eliminato anche il bonus dei banchieri, avvicinando Londra a città come New York e Hong Kong.

cms_27619/Foto_1.jpeg

Il governo includerà nel pacchetto di misure per la crescita economica anche lo sviluppo della capitale, in modo tale da poter attrarre sempre più investitori e porsi come epicentro del mercato finanziario globale. Si è stabilito che in caso di scioperi del settore trasporti sarà comunque assicurato il servizio a Londra, affinché resti costantemente connessa a tutte le città del Regno.

Infine, per aumentare il potere di acquisto sarà annullato l’aumento delle imposte sui dividendi societari e per i lavoratori l’imposta sui salari e sulle assicurazioni nazionali introdotta nel gennaio 2022, che sarà prima abbassata dell’1,25% e poi, dal 6 novembre 2022, eliminata integralmente.

cms_27619/Foto_2.jpg

Altra misura che favorirà la compravendita immobiliare e attirerà acquirenti stranieri è il taglio dell’imposta di bollo, che fino ad oggi era a carico dei soggetti compratori; sarà prevista un’esenzione doppia per chi vende un immobile per acquistarne un altro del valore di euro 250.000 sterline.

Saranno agevolate anche le persone che vorranno acquistare una casa e destinarla a propria residenza con una soglia di esenzione per gli immobili di valore compreso entro le 425.000 sterline.

Antonio Conversano

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram