LO SPOT IRRIVERENTE DI CHECCO ZALONE PER I MALATI DI SMA

La campagna, legata al numero di Sms solidale 45599, durerà fino a sabato 8 ottobre

Famiglie_SMA.jpg

Ha preso il via, da domenica 25 settembre, la campagna di raccolta fondi di Famiglie SMA, l’associazione Onlus composta e gestita da genitori di bambini e da adulti affetti da SMA (Atrofia Muscolare Spinale). La campagna, legata al numero di SMS solidale 45599, durerà fino a sabato 8 ottobre. Inoltre nelle piazze l’1 e il 2 ottobre, i volontari presenteranno il nuovo gadget solidale, la Scatola dei sogni. La campagna, a tale proposito, ha lanciato uno spot divertente, che invita ad aiutare la ricerca contro la malattia invalidante della Sma e ha come volto quello di Checco Zalone che, con un “duetto” con Mirko, il bimbo malato che spinge al sorriso, accende i riflettori su questa patologia. Pubblicato sulla pagina Facebook di Checco Zalone, lo spot ha raccolto oltre 2 milioni di visualizzazioni in poco più di 24 ore.

cms_4622/foto_2.jpeg

Nonostante il tema delicato, Checco Zalone non ha voluto allontanarsi dalla sua comicità irriverente e dissacrante. Il risultato naturalmente è molto divertente. Ma forse la peculiarità più incisiva della pubblicità è mettere la malattia, anche genetica e molto grave, in un’ottica quotidiana e di relazione personale. Lontano da ogni facile pietismo, grazie anche all’aiuto del piccolo Mirko, co-protagonista con Zalone, il risultato è una dimensione della malattia “normalizzata”, calata nella vita reale.

cms_4622/foto_3.jpg

Ad oggi la Sma, purtroppo, non presenta una cura risolutiva. Grazie però all’avanzamento dell’assistenza respiratoria e alla corretta gestione della vita quotidiana esistono sempre più bambini affetti dalla forma di tipo 1 che sopravvivono alla malattia. La Sma, l’atrofia muscolare spinale, è una malattia a carico delle cellule che compongono le corna anteriori del midollo spinale. In questa zona si localizzano i neuroni che proiettano verso la muscolatura. Proprio per questa ragione un danno a livello di queste cellule porta come diretta conseguenza notevoli difficoltà di movimento a causa del progressivo indebolimento dell’apparato muscolare. L’obiettivo della ricerca scientifica sull’atrofia muscolare spinale è la scoperta di un effettivo trattamento.

cms_4622/foto_4.jpg

Questa è una sfida straordinaria in quanto la malattia è causata dalla mancanza di una proteina essenziale, quella codificata dal gene SMN1. La maggior parte dei farmaci impiegati nella cura delle malattie bloccano la funzione delle proteine, pochi invece la incrementano o la rimpiazzano. Per vincere questa importante sfida è importante prendere in considerazione degli approcci multipli, in modo da incrementare le probabilità di successo. Le aree di ricerca per combattere la Sma vanno dalla terapia farmacologica, alla terapia con cellule staminali, alla ricerca clinica, lo sviluppo, quest’ultima, di un rigoroso sistema di misurazione e di protocolli di valutazione da impiegarsi nei trial clinici. L’area principale e più promettente è certamente quella che riguarda la terapia farmacologica. Pare, infatti, che attualmente siano in fase di sperimentazione alcuni farmaci che vadano ad agire sul difetto genetico che causa la Sma, una di queste è Nusinersen, una molecola capace di modulare la produzione del gene SMN2 in modo da convertirlo in SMN1 perfettamente funzionante.

cms_4622/foto_5.jpg

La speranza di vedere sconfitta questa malattia è oggi riposta anche nella terapia genica. Essendo la Sma causata da un difetto nel gene SMN1, l’idea degli scienziati è quella di poter sostituire il Dna mutato con un gene perfettamente funzionante.

Mary Divella

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram