La chiesa si avvicina a Medjugorje

Papa Francesco invia un messaggio per il festival dei giovani

1596398329Copertina_2.jpg

Da svariati anni la chiesa ha sempre mantenuto le distanze dal fenomeno delle apparizioni mariane che avvenivano in terra bosniaca. I presunti eventi sovrannaturali, che da oltre 30anni continuano a generare dubbi a livello teologico, non sono mai stati riconosciuti. I dubbi principali sono legati alla figura dei 6 veggenti, che a loro dire la Vergine continua ad affidargli messaggi per salvare l’umanità. Pertanto l’aspetto temporale come anche quello inerente alla figura dei veggenti, ha generato molte ambiguità al punto di allontanare le sfere vaticane su una possibile decisione. Infatti, gli stessi vescovi di Mostar che si sono susseguiti negli anni, hanno sempre evidenziato le loro perplessità schierandosi palesemente contro quello che avveniva a Medjugorje. Per questo, l’atteggiamento intrapreso dalla congregazione per la dottrina della fede è stato quello di affidare il tutto alla coscienza dei fedeli.

cms_18520/foto_1.jpg

Aldilà dei numerosi quesiti teologici, bisogna anche sottolineare l’importanza di questo luogo dal punto di vista delle conversioni. Tanti pellegrini hanno scalato il monte delle apparizioni trovando ristoro per l’anima. Questo posto per molti magico e ricco di preghiera, rappresenta il confessionale più grande al mondo, che si protrae in maniera positiva verso tutto il panorama cattolico. Proprio sui concetti di conversione e preghiera si è basato il messaggio di Papa Francescorivolto ai cattolici, contenente l’auspicio di avere una migliore umanità.

cms_18520/foto_2.jpg

Un messaggio pensato in occasione del festival dei giovani che da molti anni si tiene a Medjugorje nei primi giorni di agosto. Nella recente storia della chiesa, nessun pontefice aveva mandato messaggi del genere con l’intento preciso di sponsorizzare tale iniziativa. Un passo importante, che proietta la chiesa di Francesco sempre più alla scoperta di questo luogo ci fede. Le sue parole suonano come inno di gioia e di speranza: “Correte attratti da quel Volto tanto amato, che adoriamo nella santa Eucaristia e riconosciamo nella carne del fratello sofferente. Lo Spirito Santo vi spinga in questa corsa in avanti. La Chiesa ha bisogno del vostro slancio, delle vostre intuizioni, della vostra fede”.Da queste parole Francesco mette in luce il suo magistero, rivolto con estrema lucidità verso una chiesa sempre più improntata sul ruolo dei laici. Le grandi sfide della fede passano dal saper pensare delle nuove generazioni, che al momento sembrano ancora ferme ad un palo. La chiesa dal canto suo ha l’obbligo di riscoprire la sua vera essenza, altrimenti risulterà incapace di restare al passo con i tempi.

Giuseppe Capano

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App