La realtà aumentata approda su Google Maps

Una fotocamera interattiva seguirà i nostri passi

La_realtà_aumentata_approda_su_Google_Maps.jpg

A maggio dell’anno scorso, durante la conferenza Google I/O, l’azienda aveva mostrato una nuova funzionalità in realtà aumentata per Google Maps. Quest’anno, probabilmente entro le prossime settimane, Maps potrebbe ricevere l’aggiornamento più importante della sua storia. Infatti, grazie anche a David Pierce, un giornalista del Wall Street Journal che ha provato l’aggiornamento in anteprima, esso consentirebbe di seguire il percorso prescelto sovrapponendo le immagini in tempo reale riprese dalla fotocamera dello smartphone alla mappa digitale, che verrà confinata in una piccola finestra posta nella parte inferiore della schermata. Similmente a quanto nel 2014 si voleva fare con i Google Glass, ma senza dover comprare un visore a parte. Stando alle parole di Pierce, l’app rivelerebbe la posizione dell’utente tramite GPS e quindi utilizzerebbe i dati di Street View per restringere il campo al punto esatto in cui si trova. Una volta individuato, mostrerebbe grandi indicazioni e frecce direzionali sullo schermo dello smartphone. Un’opzione molto utile, soprattutto quando si esce da una metropolitana e ci si vuole orientare su quale strada prendere.

cms_11826/2.jpg

Inoltre l’app interverrà sulla segnaletica stradale, indicando la presenza di strisce pedonali o segnalando i limiti di velocità. Tutto questo sarà possibile sfruttando i dati di Street View che, associati alla capacità della fotocamera, permetteranno di avere indicazioni al dettaglio da visualizzare in tempo reale. David Pierce, dopo aver girato per le strade di San Francisco, ha affermato: “Era come se Google Maps avesse disegnato delle indicazioni per me sul mondo reale e nessun altro potesse vederle”. Ma niente paura, perché questa sarà solo una funzione aggiuntiva tranquillamente disattivabile con un “tap” e non stravolgerà l’intera struttura, cosicché anche chi non avesse un telefono top di gamma o non fosse avvezzo alla realtà aumentata potrebbe continuare ad usufruire dell’applicazione come ha sempre fatto finora. Anche perché il colosso di Mountain View non sembrerebbe permettere di utilizzare la fotocamera in modo continuativo, chiedendo al proprietario di abbassare il dispositivo (con lo schermo che diventerà scuro per obbligarlo a effettuare una modifica) sia per risparmiare batteria sia per una questione di sicurezza. Quando verrà rilasciato questo aggiornamento in Italia è ancora un mistero, ma possiamo ipotizzare che sarà entro l’autunno, anche se Pierce rivela che Google potrebbe rilasciarlo solo quando sarà veramente soddisfatto.

cms_11826/3.jpg

In conclusione c’è da dire che, seppur questo sia un grande passo avanti per “Big G”, la realtà aumentata esiste già da anni - basti pensare alle “animoji” di Apple o al boom di “Pokemon Go”-, ma era stata utilizzata solo per social network o videogiochi. Così facendo, invece, Google Maps potrebbe cambiare il mondo della navigazione e della realtà virtuale per sempre.

Francesco Maria Tiberio

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App