MARQUEZ, IL SERIAL KILLER

Vince in Germania e allunga su dovizioso nella classifica piloti. Vinales 2°, Crutchlow 3°; solo 8° Rossi

1562552444MARQUEZ,_IL_SERIAL_KILLER.jpg

Marc Marquez trionfa in Germania per la decima volta. È la quinta vittoria stagionale(Argentina, Spagna, Francia, Catalogna e Germania), dopo 5 pole position conquistate dall’inizio del mondiale e due secondi posti (Qatar e Italia), considerata anche l’uscita di scena durante il gp delle Americhe di Austin; ma sono anche 58 i punti di vantaggio su Andrea Dovizioso (Ducati). A Sachsenring, il 7 volte campione del mondo (5 nella classe regina), ha portato a termine la vendetta su Maverick Vinales (Yamaha), restituendogli la seconda piazza e i circa 5’’ di svantaggio rimediati nel gp di domenica scorsa. Anche questa volta ha conquistato il gran premio alla sua maniera: facendo terra bruciata dietro di sé, al termine di ogni giro, con i tubi di scarico della sua Honda RC213V. Non ne ha per nessuno! E se la storia dello sport ci ricorda che l’unico “cannibale” è stato il ciclista Eddy Mercks, di Marc Marquez possiamo dire che è un “serial killer”; un pilota che inizia a “mietere vittime” sin dalle qualifiche del fine settimana. A dieci gp dal termine del mondiale, quindi, i punti di vantaggio sulle Ducati Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci sono 58 e 64, mentre su Alex Rins i punti sono 84. Prossimo appuntamento a domenica 4 agosto per il gp della Repubblica Ceca.

cms_13400/Foto_1.jpg

LA GARA

Parte male il campione del mondo in carica. Quartararo, in griglia alle sue spalle, ne approfitta e si mette d’avanti. Al 2° giro il francese cade e cede la testa della corsa a Vinales che la cede, dopo poco al catalano. E al 6° anche Rins sorpassa lo spagnolo della Yamaha. Dietro, nel frattempo, la lotta per il 4° e 5° posto è tutta Ducati. Fatica Rossi a risalire dalla 9° posizione. Dall’11° giro Marquez inizia a incrementare il vantaggio sulla Suzuky del connazionale Alex Rins. A 9 dal termine Rins cade e lascia il 2° posto a Vinales. Al 27° giro Dovizioso sorpassa Petrucci in quarta posizione. L’unico brivido nel finale arriva dal tentativo di Crutchlow (Team costruttori Honda) di passare Vinales, ma il britannico va lungo in curva e cede il secondo gradino del podio allo spagnolo. Al traguardo seguono Dovizioso e Petrucci; solo 8° Valentino Rossi.

cms_13400/Foto_2.jpg

I PROTAGONISTI

MARQUEZ: “È stato incredibile, ho adottato una strategia perfetta e mi sono messo subito davanti dopo una partenza non eccezionale. Volevo fare due giri tranquilli, per poi spingere e ampliare il vantaggio sugli altri ed è quello che ho fatto”.

VINALES: “Sono contento, abbiamo lavorato molto bene nel weekend, sono grato al team che si è impegnato a fondo, avevo un bel feeling e credo che possiamo fare bene anche nelle prossime gare”.

CRUTCHLOW: “Ho provato a stare dietro a Viñales, peccato per quel piccolo errore alla fine quando stavo cercando di prenderlo, ma è un 3° posto che mi va benissimo”.

(Photo courtesy – motogp.com)

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos