MATRIMONIO BLINDATISSIMO PER HARRY E MEGHAN

AL CASTELLO DI WINDSOR SOLO UN CRONISTA E QUATTRO FOTOGRAFI

MATRIMONIO_BLINDATISSIMO_PER_HARRY_E_MEGHAN_A_DI_FONZO_neutro.jpg

Il principe Harry e la sua futura consorte, Meghan Markle,sembrano voler optare per una cerimonia decisamente privata: è emersa solo ieri la decisione di escludere i giornalisti alla cerimonia del prossimo 19 maggio. Solo a un cronista e a quattro paparazzi verrà offerta la possibilità di assistere e documentare l’attesissimo evento direttamente nella Cappella di San Giorgio del castello di Windsor. Queste le disposizioni di Kensington Palace: giornalisti e fotografi indesiderati non potranno puntare i loro obiettivi sulla nuova coppia reale.

cms_9115/2.jpgIl vero motivo, secondo la casa reale, è dovuto al fatto che si tratti di una cerimonia ufficialmente “privata”, non essendo Harry un erede diretto al trono d’Inghilterra (a differenza del fratello William). In realtà, c’è una triste ragione di fondo che ha portato Harry, ancora segnato dalla morte della povera madre, a voler escludere i media: è ancora diffusa l’idea che vede i paparazzi responsabili, seppur indirettamente, dell’incidente che uccise Lady D in quella drammatica notte parigina. La famiglia reale nutre ancora un certo rancore nei confronti di giornalisti e fotografi, e il principe Harry non vuole in alcun modo turbare la sua unione con la bella Meghan. Infine, se ciò non bastasse, pare che lo spazio della cappella sia tanto ristretto da poter ospitare appena 800 persone, impedendo l’accesso a chiunque sia estraneo al parentado. Curiosi e affezionati alla famiglia reale potranno in ogni caso consolarsi con la diretta trasmessa sulla Bbc.

cms_9115/3.jpg

Lo stesso Arthur Edwards, un fotografo che segue i Windsor da quarant’anni, racconta che il comportamento del principe Harry nei confronti dei media è molto cambiato dal giorno del suo fidanzamento: “Non ci dice più neanche buongiorno. Si vede che è arrabbiato con noi”. Del resto, Harry si è già lamentato apertamente delle eccessive allusioni di natura razziale (e non solo) manifestate dai giornalisti nei confronti della sua futura consorte, nata da padre bianco e madre di colore. Il principe avrebbe addirittura indirizzato una lettera ai tabloid inglesi, lamentando gli inappropriati riferimenti razzisti e sessisti.

cms_9115/4.jpg

Tuttavia, come la coppia reale ben sa, una certa dose di esposizione mediatica è inevitabile, nonché funzionale a mantenere alta l’attenzione sulla monarchia. Sul percorso che condurrà i due alla cappella, ci sarà certamente un nutrito stuolo di paparazzi e giornalisti provenienti da tutto il mondo, che dovranno accontentarsi di immortalare qualche breve istante della loro parata lungo le vie di Windsor.

Anna Di Fonzo

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram