MATTEO GARRONE RACCONTA "IO CAPITANO" AI PAZIENTI DEL GEMELLI

MATTEO_GARRONE_RACCONTA_IO_CAPITANO_.jpg

Martedì 7 novembre, presso la Sala MediCinema al Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS, Matteo Garrone spiegherà “Io Capitano” in una proiezione riservata ai pazienti ricoverati, ai loro familiari, ai medici e agli operatori sanitari del Gemelli (ore 16.00, 8o piano ala A).

cms_32365/2_1699337198.jpgIl regista romano arriverà direttamente da Los Angeles, dove è andato per accompagnare la première americana del film, già premiato con il Leone d’argento per la regia alla Mostra del cinema di Venezia dove ha ricevuto anche il Premio Mastroianni a Seydou Sarr come Migliore attore emergente e designato dall’Italia come miglior film internazionale agli Oscar 2024. Il film ha ricevuto anche il Premio del Pubblico come Miglior Film Europeo al Festival di San Sebastian.

La storia di due ragazzi che dal Senegal cercano di arrivare in Italia offre, come ha dichiarato il regista, "uno spunto di riflessione universale, perché racconta l’incoscienza dei sogni e la spinta verso la vita che caratterizzano chiunque cerchi di realizzarsi, di migliorarsi ed essere felice. Per narrare questa epopea abbiamo usato una sorta di controcampo: il punto di vista non è il nostro, quello occidentale, ma il loro.

cms_32365/3.jpgIl film scava dietro ai numeri a cui ci hanno assuefatti i telegiornali e ci mostra persone con sogni, paure, una madre, sorelle, amici", dice il regista alla proiezione organizzata al Chinese Theatre dall’Istituto di Cultura italiano, dal Consolato e dall’Agenzia per il commercio estero, nell’ambito del festival cinematografico dell’American Film Institute.

La proiezione ha ottenuto uno standing ovation per Garrone, per i protagonisti Seydou Sarr e Moustapha Fall e inaugura la campagna per convincere i membri dell’Academy a votare il film e a portarlo alla serata finale.

cms_32365/4.jpg

Tutte le impressioni di questa tournee americana saranno raccontate direttamente dal regista e dal produttore Paolo Del Brocco, Amministratore Delegato di Rai Cinema, al pubblico della Sala MediCinema, composto dai pazienti ricoverati presso il Policlinico Gemelli e dal personale medico sanitario che li assistono. Seguirà poi la proiezione del film “Io Capitano” proponendo ai pazienti ancora un incontro con il cinema di qualità e offrendo loro una relazione e una partecipazione con l’attualità, nonostante la degenza.

cms_32365/4415921_1100_medicinema.jpg

Per MediCinema Italia ETS, infatti, la visione filmica può essere utilizzata come strumento di cura e assistenza complementare alle terapie mediche.

cms_32365/5.jpg

Oltre all’abituale programmazione bisettimanale, che normalmente viene offerta in sala cinema, sono stati condotti interventi di cineterapia mirati al sostegno psico-fisico di pazienti affetti da specifiche patologie, per fornire loro un valido supporto nel recupero psicologico e per influire positivamente nel percorso di cure mediche. La cineterapia è una nuova frontiera terapeutica complementare in grado di influire positivamente negli stati di ansia e stress dei degenti adulti e pediatrici, nel miglioramento globale dello stato psichico e fisico dei pazienti nonché nel supporto per le cure riabilitative.

Francesco Leccese

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram