MIGRANTI,FRENATA GOVERNO SUNAK - Trasferimenti Ruanda non sono bacchetta magica

MIGRANTI,FRENATA_GOVERNO_SUNAK_Pagina_Internazionale__4.jpg

Marcia indietro del governo britannico sul controverso programma di trasferimenti dei richiedenti asilo in Ruanda. Non sarà "la bacchetta magica" per fermare le piccole imbarcazioni in arrivo dalla Manica, ammette Downing Street. I provvedimenti attesi a breve, e con procedura urgente, per superare il pronunciamento negativo della Corte suprema si faranno attendere.

Il governo del Premier Rishi Sunak fa sapere che il nuovo trattato con il Ruanda e un disegno di legge in cui si precisa che il Paese è considerato come sicuro slittano.

Lo scorso 15 dicembre il governo aveva anticipato invece che avrebbe portato alla Camera dei comuni il progetto "entro i prossimi giorni" in modo da far decollare i voli con i migranti deportati "il prima possibile". Ma oggi Downing Street non ha voluto precisare se l’accordo con Kigali sarebbe stato firmato prima dell’inizio della pausa natalizia, il 19 dicembre. "Il testo sarà pubblicato nelle prossime settimane. Vogliamo essere certi di essere nella posizione più forte perché vogliamo che entrambi i provvedimenti abbiano le migliori possibilità di successo. Per questo siamo concentrati a sistemare i dettagli", si è limitato a dire un portavoce. A complicare le cose è arrivata anche la precisazione del Ruanda, per cui non accetterà un accordo con la Gran Bretagna che preveda il coinvolgimento di funzionari britannici nel suo sistema burocratico. Oltre al parere negativo espresso dal nuovo ministro degli Interni, James Cleverly che in una intervista al Times nei giorni scorsi ha detto che il piano Ruanda "non è la cosa più importante". Londra ora sottolinea il suo impegno per accordi bilaterali per i rimpatri e con ulteriore cooperazione con la Francia.

Redazione Esteri

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram