MONAREPUBBLICA

MONAREPUBBLICA.jpg

Nella ricorrenza della liberazione italiana le riflessioni si impongono sempre, soprattutto in un momento restrittivo come quello che stiamo vivendo - del covid 19 - per l’incuria e la cupidigia dell’uomo, di quelli che si credono al primo posto ma che in realtà sono al 5°livello nella classificazione che ne fa Leonardo Sciascia.

La nostra Nazione ha avuto una storia tormentata, di gloria (il periodo romano) e, di costante dominazione oltre che di frazionamento.

cms_17256/2.jpeg

La Repubblica nasce dall’esito di un referendum per superare la monarchia, i cui contorni non sono stati mai definitivamente chiariti documentalmente, del resto la Corte di Cassazione doveva dare uno stop ai tormentati dubbi dell’epoca.

cms_17256/3.jpgDa questa disambiguità si pongono le basi del nuovo percorso, pur permanendo qualche inconscio residuato monarchico, i Padri Costituenti redigono la Costituzione nella sua splendida versione ma, con un neo di fondo, quello di premurarsi di affermare “la Repubblica democratica fondata sul lavoro”, omettendo di mettere al primo posto “Il Popolo”, che diversamente da noi, invece, gli Stati Uniti pongono nella solennità principe: “Noi, Popolo degli Stati Uniti,…”.

Il Popolo, dunque, è il solo ed unico protagonista di quella che chiamiamo democrazia. Ogni volta che il Popolo viene misconosciuto, si infrange la dignità dell’Uomo, sia esso nobile o plebeo, ricco o povero colto o meno, il Popolo nella sua variegata complessità è il fulcro di ogni sistema che possa rispettarsi.

cms_17256/4.jpg

Da tempo viviamo situazioni dove il Popolo è totalmente ignorato, gli interessi di poteri forti, quelli che si credono uomini, decidono il destino di tutti. Le sperimentazioni finalizzate al dominio e non al bene generale hanno il solo sapore speculativo, l’esigenza di consolidare posizioni di potere della finanza.

Noi ci troviamo inermi a vivere in questo periodo dove sono stati assunti provvedimenti non in linea alle leggi basti pensare a quello che ha detto il prof.Sabino Cassese, ed alla sovranità popolare, limitare la libertà personale, pur per esigenze di sicurezza sanitarie, la si può disciplinare solo con la legge. Ma il problema di fondo qual è: la verità. Nessuno di noi, popolo sovrano, la conosciamo, siamo solo stati bersagliati da messaggi mediatici virulenti, questa è la verità.

Ciò che le autorità sanitarie ci dicono è la verità o una parziale verità.

Per poter dire la verità occorre essere liberi dentro e fuori, se così non è la verità diventa strumentale soggetta ad uno scopo che, certamente, non è il bene generale.

cms_17256/5.jpg

Il Presidente USA Trump, pur nella Sua ritenuta stravaganza, ci ha offerto qualche spunto di riflessione: “Donald Trump sospende i finanziamenti all’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Lo annuncia lo stesso Presidente Usa criticando duramente l’Organizzazione, che ha "fallito nell’ottenere tempestive informazioni sul coronavirus". L’Oms ha dato informazioni false sul coronavirus: i suoi ritardi sono costati vite umane, afferma Donald Trump, sottolineando che l’epidemia del coronavirus poteva essere contenuta. L’Oms ha "gestito male e insabbiato" la diffusione del virus, ha aggiunto.”

cms_17256/6.jpgDunque, come stanno effettivamente le cose e perché mai noi dobbiamo pagare un prezzo incalcolabile ed insostenibile? Chi ci governa dovrebbe avere il pudore di agire nell’interesse del bene comune, tutelare gli interessi generali ed avere la forza di contrastare disegni che non hanno nulla a che vedere con il bene di tutti.

La disambiguità è connessa al peccato originale della monarepubblica ed ai silenzi, di fronte alla pullulazione del ginepraio giuridico di questi tempi, che ne è un eloquente verbo.

Ignazio Tranquilli

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App