Malta, 425 migranti sbarcati dopo quaranta giorni in mare

1591724594Copertina.jpg

Ci avevano dato solo mezz’ora per agire o avrebbero sequestrato l’equipaggio”. Queste le parole del premiere Maltese, Robert Abela, nel tentativo di giustificare il suo operato. Infatti, ultimamente, il governo di Malta ha autorizzato lo sbarco di 425 migranti che avevano trascorso gli ultimi quaranta giorni a bordo di alcune imbarcazioni turistiche noleggiate ad hoc da La Valletta, proprio per evitare di concedere asilo ai migranti in questione. La condizione dei migranti era diventata ingestibile, e alcuni di loro, su una della quattro imbarcazioni designate, si sono abilmente intrufolati nelle cucine, armati fino al collo, minacciando l’equipaggio. Il governo maltese è intervenuto prontamente: “Il governo non è disposto a mettere in alcun modo in pericolo la vita dell’equipaggio, a causa di una mancanza di azione e solidarietà da parte degli altri Stati membri dell’Unione Europea”. Malta conferma: “Sono ancora in corso negoziati serrati per i ricollocamenti. Le procedure di espulsione saranno accelerate per tutti coloro che provengono da Paesi sicuri”.

cms_17836/Foto_1.jpg

Il premier ha spiegato che la scelta più semplice sarebbe quella di prendere il controllo della nave con la forza e sventare la minaccia, tuttavia i vertici dell’esercito sono stati ben chiari: uno scontro armato avrebbe messo in pericolo non soltanto l’equipaggio, ma anche la vita dei migranti stessi.

cms_17836/Foto_2.jpg

La ONG francese SOS Mediterranèe aveva protestato contro la decisione di Malta di non far sbarcare immediatamente i migranti in modo sicuro come previsto dal diritto internazionale, optando invece per una cura alla loro sopravvivenza sulle imbarcazioni turistiche noleggiate. Anche la commissaria per gli Affari Interni UE, Ylva Johansson, aveva lanciato un appello venerdì, affermando che a Malta vi era una forte pressione per l’arrivo di migranti irregolari: “Si tratta di un Paese piccolo che necessita davvero del supporto e della solidarietà di tutti gli Stati membri. È fondamentale aiutare Malta con il ricollocamento dei 400 migranti irregolari”.

Elena Indraccolo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App