Mozzarella in carrozza di Silvia Macchetto

La folle idea di unire arte e cucina

Mozzarella_in_carrozza_di_Silvia_Macchetto.jpg

In questi anni sono stati tanti i libri di successo, che trattano di piatti e chef famosi conosciuti soprattutto attraverso programmi televisivi. Anche le case editrici, spinte dal successo mediatico e dai ricchi spunti offerti dalla cucina italiana, hanno deciso di investire molto nel settore culinario con libri, volumi e ricettari illustrati. Noto il caso della Phaidon Press, una casa editrice che si occupa proprio di arte e cucina e che ha sedi in molte grandi città del mondo come Parigi, Tokyo, Londra, Milano, Barcellona e New York. In Italia ci sono le case editrici Electa e Corraini, che hanno pubblicato volumi culinari di successo.

Silvia Macchetto è una consulente culturale e artistica, che vanta una ricca esperienza di collaborazioni con fiere, mostre e altri eventi, anche internazionali. In tutta la sua vita dedicata all’arte ha avuto modo di conoscere molti personaggi famosi e artisti contemporanei. Facendo tesoro di questo suo ricco bagaglio di esperienze nel mondo dell’arte, ha avuto un’idea molto suggestiva quanto folle: unire arte e cucina in un esperimento inusuale e affascinante. Da questa pazza idea è nato il libro Mozzarella in carrozza. Ricette d’artista, pubblicato dall’editore Produzioni Nero. Già a primo impatto, il libro della Macchetto presenta un design unico nel suo genere: rilegatura a spirale, copertina cartonata e plastificata con font in grassetto utilizzato per il titolo, diviso in tre blocchi separati e carta con solida grammatura. Per il titolo del libro Silvia Macchetto si è ispirata all’opera dell’artista Gino De Dominicis. I testi sono curati da Silvia Evangelisti, Anna Musini e Francesco Tramontano.

cms_11110/2av.jpg“Si narra che un tempo una mozzarella viaggiò attraverso l’Italia su una carrozza nera. Furono necessarie alcune soste per interventi agli ingranaggi del mezzo [...] e intanto l’abitacolo si popolava di caratteri degni di un banchetto da re. Al suo servizio, un cavaliere fatto di pasta si faceva beffe di chi si imponeva un digiuno forzato, arricciandosi i capelli di fili di pasta.”

Questo è il divertente incipit con cui Silvia Macchetto presenta il suo libro, che non è un vero e proprio ricettario, ma racchiude le esperienze culinarie di ben 40 artisti. Ognuno di essi, infatti, ha scelto la ricetta di un piatto in particolare, a cui sono legati aneddoti, profumi, ricordi, tradizioni culinarie tramandate in famiglia, cene, appuntamenti galanti e altri momenti particolari della loro vita. Ogni ricetta è accompagnata dalla biografia dell’artista e una sua foto mentre è ai fornelli oppure del piatto proposto; ma non mancano proverbi legati alla tradizione, citazioni, aforismi o addirittura sonetti, che rendono il libro della Macchetto un’opera dagli intrecci stilistici variegati. Pasti condivisi, pranzi veloci, cene importanti: attraverso questo libro, Silvia Macchetto ricostruisce la quotidianità degli artisti che si sono prestati al suo esperimento, portando in scena storie e aneddoti della loro vita davvero curiosi, come anche i piatti proposti dagli stessi. Mozzarella in carrozza, quindi, non è solo un voler valorizzare la tradizione culinaria della nostra penisola, ma anche un voler mettere insieme esperienze nuove, con l’aggiunta di ricette di dolci e cocktail. Gli stessi artisti consigliano anche bevande e vini da abbinare ai piatti proposti. Tra loro c’è anche chi punta sui colori, chi sui profumi, altri ancora su piatti tradizionali; c’è poi chi predilige piatti sofisticati o semplici.

cms_11110/3a.jpg

Tra gli esempi di ricette proposte ci sono: il Gattò di patate di Emilio Sagrò, la Genovese di Mimmo Jodice, Zucchini Pasta di Francesco Simeti, la Panzanella Toscana di Moira Ricci, gli spaghetti di Francesco Arena, la Zuppa di cuoio di Enzo Cucchi, Banane con lo zucchero di Flavio Favelli e Stelline in brodo di Marisa Merz.

Francesco Ambrosio

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram