NATIONS LEAGUE: L’ITALIA FRENA AL DEBUTTO CONTRO LA BOSNIA

MANCINI: “IL PAREGGIO PRIMA O POI DOVEVA ARRIVARE. DISPIACE NON AVER VINTO”

1_ITALIA_.jpg

Debutto non positivo per gli azzurri di Roberto Mancini che al “Franchi” di Firenze – deserto per le note norme anti Covid 19 – pareggiano 1-1 con la Bosnia-Erzegovina in una gara valida per la qualificazione alle fasi finali della Nations League.

Si ferma, così, la striscia positiva di vittorie dell’Italia che durava da 11 gare, di cui dieci ottenute nelle qualificazioni europee. Un en plein che aveva consentito all’Italia di staccare il pass per la fase finale degli Europei con tre giornate di anticipo.

Per la Bosnia, invece, si tratta del primo punto conquistato nelle tre partite ufficiali disputate contro l’Italia dopo le ultime due sconfitte maturate proprio nelle gare di qualificazione agli Europei 2020 giocate a giugno e a novembre 2019 e terminate 2-1 e 0-3 in favore degli azzurri.

LA PARTITA IN SINTESI

Ecco gli undici iniziali delle due formazioni.

Il CT azzurro, Roberto Mancini, con il 4-3-3 schiera: Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Acerbi, Biraghi; Pellegrini, Sensi, Barella; Chiesa, Belotti, Insigne. Con lo stesso modulo l’allenatore della Bosnia, Dušan Bajevic, manda in campo: Sehic; Cipetic, Sunjic, Sanicanin, Kolasinac; Cimirot, Hadziahmetovic, Gojak; Visca, Dzeko, Hodzic.

Primo tempo avaro di emozioni con i due portieri completamente inoperosi. L’Italia pur non subendo il gioco degli avversari soffre il pressing bosniaco e fatica ad arrivare al tiro. Sono da segnalare, infatti, solo le conclusioni di Chiesa (12’) e Insigne (18’) con la sfera finita – in entrambi i casi - fuori dallo specchio della porta. La ripresa, invece, è decisamente più vivace.

cms_18930/2_bosnia_italia_Afp_ok.jpg

Così, dopo i pali colpiti da Hodzic (53’) e da Insigne (55’), arrivano anche i gol di Dzeko (57’) – un preciso diagonale sugli sviluppi di un calcio d’angolo - e di Sensi (67’) aiutato nel tiro da una fortuita quanto decisiva deviazione nella propria porta di Sunjic. Successivamente ci provano ancora Florenzi (71’) con una conclusione da posizione defilata e Visca (83’) con un tiro dal limite, ma in entrambi i casi i portieri parano.

ANALISI E COMMENTI

L’Italia, dunque, stecca la prima gara post Covid-19 dimostrando di essere ancora lontana dalla migliore condizione fisica. La squadra, in effetti, ha tenuto più la palla soprattutto nel primo tempo, ma ha creato poco. È mancata un po’ di lucidità ed inventiva soprattutto negli ultimi 20 metri, merito anche della Bosnia che si è difesa con ordine. L’Italia, in realtà, ha provato a vincere la gara fino al triplice fischio finale perdendo anche un po’ di equilibrio in mezzo al campo, ma la stanchezza ha preso il sopravvento.

cms_18930/3_Mancini_Ftg_IPA_OK.jpg

Ci dispiace aver pareggiato - ha dichiarato il CT, Roberto Mancini, ai microfoni di Rai 1 – ma ci abbiamo provato fino alla fine. Abbiamo avuto diverse occasioni, poi però è subentrata un po’ di stanchezza. È stata una partita simile a quella di Torino dove loro ci hanno aspettato per ripartire e chiuso tutti gli spazi. Diciamo che un po’ di brillantezza in più sarebbe servita. Il pareggio prima o poi sarebbe dovuto arrivare. Dispiace soprattutto non aver vinto la prima. Con l’Olanda probabilmente cambieremo qualcosa”.

In effetti la precaria condizione atletica si è fatta sentire perché la squadra vista contro la Bosnianon è neppure la lontana parente di quella che aveva umiliato l’Armenia (9-1) lo scorso novembre. Premesso ciò, la Bosnia ha meritato il pareggio. Ha difeso bene e poi ha provato a far male con ripartenze veloci concedendo, peraltro, poco alle punte azzurre. Parità anche nelle occasioni da gol: due per parte oltre i gol segnati.

Un pareggio, quindi, giusto per una gara sostanzialmente equilibrata anche per numero di occasioni da gol create.

Ma già da oggi bisognerà voltar pagina perché fra due giorni (lunedì 7 settembre) l’Italia tornerà in campo per giocare contro l’Olanda che, dopo la vittoria contro la Polonia, è ora in testa alla classifica del Gruppo 1 Lega A.

(Foto da adnkronos.com Afp, Ipa e Fotogramma - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App