NEL POSTICIPO LA FIORENTINA UMILIA IL MILAN A SAN SIRO (1-3)

L’INTER È SEMPRE IN TESTA, MA VINCONO ANCHE TUTTE LE ALTRE INSEGUITRICI

30_9_2019__CALCIO_SERIE_A.jpg

In attesa del posticipo di questa sera tra Parma e Torino la sesta giornata del campionato di serie A si apre con la vittoria casalinga della Juventus ai danni della Spal per 2-0, un successo maturato grazie alle reti, una per tempo, di Pjanic e Ronaldo.

Al “Ferraris” di Genova vince anche la capolista Inter contro la Sampdoria per 3-1. Le reti sono state realizzate da Sensi (I), Sanchez (I), Jankto (S) e Gagliardini (I). Da segnalare l’espulsione del nerazzurro Sanchez ad inizio ripresa quando si era sul risultato di 2-0.

Vittoria esterna anche per l’Atalanta di Gasperini che batte il Sassuolo con un sonoro 4-1. Dopo il poker bergamasco, nel primo tempo, con Gomez (doppietta), Gosens e Zapata, arriva nella ripresa il gol della bandiera emiliana con Defrel.

Successo importante anche per il Napoli che, al “San Paolo”, supera il Brescia 2-1. Al doppio vantaggio campano con Mertens e Manolas, nel primo tempo, rispondono i lombardi, nella ripresa, con Balotelli.

cms_14367/2_Inzaghi_Adnkronos.jpg

Resta sulla scia delle prime anche la Lazio che, in casa, vince contro il Genoa per 4-0 in virtù delle reti, due per tempo, di Milinkovic-Savic, Radu, Caicedo e Immobile.

Sfrutta il fattore campo anche l’Udinese che batte il Bologna 1-0 grazie alla rete di Okaka nel primo tempo. Alla fine della gara viene espulso, dalla panchina, il bolognese Soriano.

Con un gol di Dzeko, nella ripresa, conquista tre punti anche la Roma. A farne le spese è il Lecce che in casa, in questa stagione, ha sempre perso. Da segnalare l’errore dal dischetto del romanista Kolarov nel finale di gara.

Finisce 1-1, invece, tra Cagliari e Verona. Dopo il vantaggio cagliaritano con Joao Pedro, nel primo tempo, arriva il pareggio degli ospiti, con Faraoni, nella ripresa.

Nel posticipo serale, infine, la Fiorentina annienta il Milan a “San Siro” e vince per 3-1. Dopo le reti di Pulgar (c.d.r.), Castrovilli e Ribery arriva il gol della bandiera rossonera con Leao quando la squadra era in dieci per l’espulsione di Musacchio. Il risultato poteva essere più pesante se Chiesa non avesse fallito un penalty per i viola quando si era sul doppio vantaggio.

(Foto da adnkronos.com - si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App