NOVANT’ANNI DI “MILLEMIGLIA”

Presentata dall’Automobil Club di Brescia: dal 18 fino al 21 maggio si corre la corsa su lunga distanza più antica di sempre

NOVANT_ANNI_DI_MILLEMIGLIA.jpg

La Millemiglia, detta acnhe Freccia Rossa inizia a scaldare i motori. La corsa automobilistica su lunga distanza, presentata a Brescia martedì scorso dall’Automobil Club, si appresta a festeggiare i novant’anni dalla sua nascita. Per il grande Enzo Ferrari la rievocazione “è un museo viaggiante unico e affascinante, allestito in una straordinaria cornice di pubblico festante”, e per gli amanti delle auto d’epoca rimane un evento unico nel suo genere da frequentare almeno una volta nella propria vita.

cms_5505/FOTO_1.jpg

Riguardo la storia di questa corsa, le edizioni ufficiali si sono disputate tra il 1927 e il 1957, con la pausa della II guerra mondiale, per ben 24 volte. E solo a partire dal 1977 si è voluto ridare vita a una kermesse che ha visto piloti del calibro di Biondetti, Nuvolari, Campari e Ascari, sfrecciare sul percorso stradale urbano che va da Brescia a Roma e viceversa.

cms_5505/FOTO_2.jpg

Sono più di 200 i comuni e sette le regioni, compresa San Marino, ad essere attraversate dalle autovetture a partire da giovedì 18 fino a domenica 21 maggio. Le novità di questa edizione riguardano l’aspetto sportivo con un sostanzioso aumento del numero di prove cronometrate, che salgono a 112, più 18 rilevamenti in 7 prove a media imposta. La classifica finale, dopo l’applicazione dei coefficienti (invariati dopo le modifiche dello scorso anno) sarà così costituita da un totale di 130 tratti a cronometro. Tra questi, per la prima volta, la Mille Miglia disputerà alcune "prove spettacolo" nelle piazze di Verona, Castelfranco Veneto, Ferrara, Pistoia, Busseto e Canneto sull’Oglio.

cms_5505/FOTO_3.jpg

Le ultime prove cronometrate della Mille Miglia 2017, decisive per la classifica, saranno disputate in un contesto suggestivo: le piste dei Tornado del 6° Stormo dell’Aeroporto Militare di Ghedi. Per quanto riguarda il regolamento iscrizioni: sono candidabili le vetture delle quali almeno un esemplare sia stato iscritto alla Mille Miglia di velocità (1927-1957), in uno degli oltre novecento modelli di vettura presenti nell’elenco, cioè quelli di cui sia accertata la partecipazione ad almeno un’edizione di velocità, tra il 1927 e 1957. Nel caso possa essere dimostrato che un esemplare di vettura non contemplato in tale elenco abbia preso parte ad una delle edizioni storiche della Mille Miglia fino al 1957, il modello sarà inserito tra quelli candidabili. A curare la corsa su strada più celebre di ogni tempo, sarà 1000 Miglia Srl, società totalmente partecipata dall’Automobile Club di Brescia.

U. D.G.

Tags: Mille Miglia 2017, Automobile Club di Brescia, 1000 Miglia Srl, Freccia Rossa, Millemiglia, Enzo Ferrari, Nuvolari, Ascari, Biondetti, Campari,

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App