NY TIMES: LEGALE DI TRUMP CERTIFICO’ RESTITUZIONE MATERIALE CLASSIFICATO

Trump Organization rinviata a giudizio per frode fiscale

Trump_Organization_rinviata_a_giudizio_per_frode_fiscale_AMERICA_Licenze_Creative_Commons.jpg

Almeno un legale dell’ex presidente Donald J. Trump ha firmato una dichiarazione scritta a giugno sostenendo che tutto il materiale contrassegnato come classificato e racchiuso in scatole custodite presso la residenza di Trump a Mar-a-Lago era stato restituito al governo. Lo rivela il New York Times, citando quattro persone a conoscenza del caso.

cms_27156/1.jpg

La dichiarazione scritta era stata fatta a seguito della visita del 3 giugno a Mar-a-Lago da Jay I. Bratt, il più alto funzionario del controspionaggio nella divisione di sicurezza nazionale del Dipartimento di Giustizia.

L’esistenza della dichiarazione firmata, che non è stata divulgata in precedenza, potrebbe indicare che Trump o il suo team non siano stati pienamente comunicativi con gli inquirenti federali in materia di documenti, sottolinea il giornale. E potrebbe aiutare a spiegare perché la potenziale violazione di una legge penale relativa all’ostruzione è stata citata dal dipartimento come una delle basi su cui far poggiare il mandato di perquisizione della casa dell’ex presidente.

cms_27156/Trump_Organization.jpgNel giorno in cui si è appreso che Donald Trump è indagato per spionaggio per i documenti top secret trasferiti a Mar a Lago, da New York arriva la notizia che un giudice ha deciso che può andare a processo il caso intentato dalla procura distrettuale di Manhattan contro la Trump Organization e il suo ex Chief Financial Officer Allen Weisselberg.

Nel caso della procura federale, che è autonomo rispetto a quello civile, sempre per frode fiscale, della procuratrice Letitia James di fronte alla quale Trump nei giorni scorsi ha invocato il quinto emendamento per non rispondere all’interrogatorio, Weisselberg è accusato di aver evaso circa 2 milioni di dollari di tasse in oltre un decennio, ricevendo compensi in modo indiretto nell’ambito di un sistema teso ad arricchire i dirigenti della società senza dover rendere noti i guadagni.

Gli avvocati di Weisselberg e della Trump Organization avevano chiesto l’archiviazione del caso ma il giudice Juan Merchan non ha accolto solo un capo di imputazione e li ha rinviati a giudizio per gli altri. Ed ha fissato per il 24 ottobre prossimo l’avvio del procedimento con la selezione della giuria.

Redazione Esteri

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram