Nel mondo oltre 25,7 mln di contagi e 857mila decessi. Fauci:"Vaccino forse pronto prima del previsto"

In Italia sono 35.497 le vittime. Speranza:"Prime dosi vaccino Covid entro 2020"

coronavirus_3_9_2020.jpg

cms_18909/johns-hopkins-university-1580683593.jpg

I casi accertati di coronavirus a livello globale sono 25.749.642, con 857.015 decessi. E’ quanto indicano i dati della Johns Hopkins University, che dall’inizio della pandemia monitora costantemente l’andamento dei contagi e il numero delle vittime del Covid-19. Il Paese più colpito sono gli Stati Uniti, con 6.073.840 contagi accertati e 184.664 morti.

cms_18909/fauci_Anthony__afp.jpg

Il vaccino contro Covid-19 potrebbe essere disponibile prima del previsto se gli studi clinici in corso producessero risultati "straordinariamente positivi". Lo ha affermato il virologo americano Anthony Fauci, direttore del Niaid (National Institute of Allergy and Infectious Diseases), in un’intervista a Kaiser Healtg News.

Due delle sperimentazioni cliniche in corso, su 30.000 volontari, dovrebbero concludersi entro la fine dell’anno, ma Fauci ha spiegato che un consiglio indipendente ha l’autorità di interrompere i trial in Usa con settimane di anticipo se i risultati provvisori saranno nettamente positivi o negativi. Il Data and Safety Monitoring Board potrebbe dire che "i dati sono così buoni in questo momento da affermare che" i vaccini "sono sicuri ed efficaci", ha detto Fauci. In tal caso, i ricercatori avrebbero "l’obbligo morale" di interrompere la sperimentazione in anticipo e rendere disponibile il vaccino a tutti i partecipanti allo studio, compresi quelli a cui era stato somministrato il placebo, e accelerare il processo per somministrare il vaccino a milioni di persone.

Fauci ha affermato anche di fidarsi dei membri indipendenti del Dsmb - che non sono dipendenti del governo - per mantenere le sperimentazioni dei vaccini su standard elevati. "Se stai prendendo una decisione sul vaccino, faresti meglio ad essere certo di avere ottime prove che sia sicuro ed efficace", ha detto Fauci, assicurando di non essere "preoccupato per la pressione politica".

cms_18909/4.jpg

cms_18909/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgNuova impennata di contagi di Coronavirus in Italia,per un totale di 271.515 dall’inizio dell’emergenza. 35.497 il totale delle vittime.

Gli attualmente positivi sono 27.817 in tutto: 1.437 ricoverati con sintomi, 109 in terapia intensiva e 26.271 in isolamento domiciliare.

I dimessi/guariti aumentano a 208.201. A livello regionale, solo il Molise non ha registrato nuovi casi di Coronavirus.

L’incremento più alto è invece in Lombardia, seguono il Veneto, il Lazio e la Campania. Sono stati effettuati altri tamponi, per un totale di 8.828.868 (i casi testati sono 5.280.948).

cms_18909/tabella_2settembre.jpg

cms_18909/Roberto_Speranza.jpg

"Nelle ultime ore è stato reso definitivo il contratto tra la Commissione Europea e Astrazeneca, quel contratto parte esattamente dall’intesa fatta da Italia, Germania, Francia e Olanda con questa azienda. Stiamo parlando di un candidato vaccino, quindi c’è bisogno di tutta la prudenza del caso, ma in questo contratto c’è scritto che le prime dosi se il vaccino dovesse essere confermato come sicuro, saranno già disponibili entro la fine del 2020". Lo ha precisato il ministro della Salute Roberto Speranza, nell’informativa al Senato sull’attuazione delle misure anti-Covid. "In questo vaccino l’Italia è protagonista, perché il vettore virale viene prodotto presso l’Irbm di Pomezia e perché l’infialamento avverrà preso la Catalent di Anagni", ha aggiunto il ministro, dicendosi "sicuro che anche in questo passaggio autunnale che sta per arrivare l’Italia saprà essere all’altezza della sfida che abbiamo di fronte a noi".

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App