OCCHIO ALLA FIRMA!

NUOVI TALENTI CRESCONO… SOLO PER VERE INTENDITRICI DELLA MODA

T_Velvet_.jpg

Nuove leve si affacciano nel mondo del fashion system, nomi che faranno parlare di sé e delle loro creazioni, nuova linfa per la moda sempre alla ricerca di estro e originalità, sono una ventata d’aria fresca per accontentare clienti, sempre più volitivi e capricciosi, che hanno già comprato tutto quello che desideravano e quello di cui nemmeno sospettavano di desiderare e che aspettano solo qualcosa che gli stupisca. Scopriamo chi saranno i creatori dei nostri desideri di fashion addicted nel prossimo, ma molto prossimo futuro. A la maggior parte di voi i loro nomi non diranno granché, ma credetemi, saranno gli ideatori delle prossime tendenze da cui anche gli stilisti più affermati trarranno ispirazione per le loro creazioni.

cms_4337/foto_1.jpg

LAURENCE & CHICO: marchio canadese fondato nel 2015 dai designer Laurence Li e Chico Wang, l’uno complementare dell’altro, se uno crea stampe di ispirazione pop e psichedeliche, l’altro reinventa una nuova silhouette, disegnando capi dalle linee dinamiche e moderne. Già molto noti in Canada e Stati Uniti, stanno spopolando in Giappone e Corea del Sud. Forse non hanno ancora conquistato gli addetti ai lavori italiani e francesi, a mio giudizio, risulta rischioso ed eccessivo adottare un total look, lasciamolo alla visione manga dei giapponesi, ma un loro capo nell’armadio è da avere per dare quel tocco originale al nostro outfit.

cms_4337/foto_2.jpg

PASKAL: La stilista ucraina Julie Paskal la tengo d’occhio dal 2010 e personalmente la adoro (difficile, lo so, reperire i suoi capi, io sono riuscita a scovarne alcuni a Parigi) per i volumi che imprime ai capi grazie alla sua passata esperienza nel campo dell’ingegneria e in quello dell’architettura. Grazie alla tecnica laser-cut crea abiti che sembrano avere vita propria.

cms_4337/foto_3.jpg

MOON J: marchio creato dalla designer anglo-coreana Jay Jinhee Moon che nel 2015 è riuscita finalmente a sfilare alla London Fashion Week, stilista visionaria, ha colpito gli addetti ai lavori, per la sperimentazione di nuovi materiali e colori insoliti.

cms_4337/foto_4.jpg

MATTER MATTERS: se amate gli accessori insoliti e colorati la stilista di Hong Kong: Flora Leung fa al caso vostro, l’unico impedimento che può frapporsi tra voi e una sua borsa è il costo! Brand di alta gamma, ma le sue borse sono dei veri e propri pezzi unici.

cms_4337/foto_5.jpg

FRANCESCO VISONE: gusto più europeo o per meglio dire prettamente made in Italy sono le borse del designer italiano che dal 2011 ci propone l’artigianalità e il buon gusto italiano, le sue borse sono interamente ideate e realizzate a Napoli con materiali pregiati e cura maniacale per i dettagli. Fantastica la metalleria, di grande spessore e di placcatura pregiata, delle sue borse che artigiani del settore creano esclusivamente per lui.

cms_4337/foto_6.jpg

KATE SPADE: designer americana è soprattutto famosa per le sue borse, la peculiarità delle sue collezioni, è il saper accostare a capi classici del mondo della moda a capi eccentrici e ultra moderni. Difatti la sua ultima collezione è stata un tripudio di stampe floreali, pizzi e nastri colorati che hanno reso divertente anche il più classico tailleur o l’intramontabile tubino nero. La sua sfilata mia ha molto divertita, ricordandomi che la moda è soprattutto questo: puro divertimento!

cms_4337/foto_7.jpg

JONATHAN SAUNDERS: Certamente dello stilista britannico non si può dire che sia una novità nel mondo della moda, visto che molte delle sue creazioni sono state indossate dalla cantante Kilye Minogue e dall’immarcescibile icona pop Madonna, ma anche la first lady Michelle Obama ha sfoggiato molti suoi abiti, dichiarando di adorarlo e che sarà il nuovo Gianni Versace. In Italia è conosciuto per essere il direttore creativo del marchio Pollini Italia e per aver firmato alcune collezioni per la catena low cost Topshop. Il suo tratto distintivo è quello di usare tecniche di serigrafia per decorare i tessuti che diventano dei preziosi mosaici, ma quello che più adoro nelle sue creazioni è l’uso dei colori: accostare tonalità pastello a tonalità acide e vibranti. Idea da copiare assolutamente per un outfit originale, quando sentiamo il bisogno impellente di non uniformarci al conformismo della moda corrente. Tenetelo d’occhio!

cms_4337/foto_8.jpg

JACK MC COLLOUGH e LAZARO HERNANDEZ: i due designer hanno fondato il marchio Proenza Shouler che sin da subito ha riscosso grande successo tra lo star system americano e star del calibro di Charlize Theron, Kirsten Dunst e Gwyneth Paltrow si sono innamorate dello stile di questi due giovani designer che riescono a mettere in risalto la femminilità senza essere leziosi.

RIO URIBE: Il suo inconfond

cms_4337/foto_9.jpg

ibile stile pan-etnico spopola per le vie di New York, da dove lo stesso stilista dichiara di trarre ispirazione: “mi basta un giro per le strade di New York o in metropolitana e il gioco è fatto…semplice la vita di un creativo a New York!”. Le sue collezioni sono un mix multietnico, un collage di tessuti come ad esempio: pizzo e rafia o denim e seta, tutto è mescolato anche l’orientamento sessuale, capi pensati e creati per poter essere indossati da donne e uomini. Amato dalle giovanissime e dai seguaci dello street style soprattutto per il suo capo più venduto e famoso: i copricapi, anche se devo ammettere che non è riuscito, nemmeno con la sua ultima collezione, a dissipare tutte le mie perplessità.

cms_4337/foto_10.jpg

MARCO DE VINCENZO: si è fatto le ossa per tredici anni nella maison Fendi, dal 2010 ha creato una linea che porta il suo nome la peculiarità del suo stile è la continua ricerca dei materiali, negli ultimi due anni ha avuto un vasto successo e una imponente esposizione sulle più importanti riviste del settore. L’imitatrice e presentatrice Virginia Raffaele ha scelto le sue creazioni per Sanremo 2016.

cms_4337/foto_11.jpg

FRANCESCA LIBERATORE: la giovane stilista ha fatto onore al made in Italy presentando alla New York fashion week la sua collezione autunno-inverno 2016/2017, riscuotendo un notevole successo di pubblico e buyers, acclamata dai giornalisti del settore come una stilista da tenere d’occhio e seguire. Il suo stile elegante e sofisticato ha conquistato le donne manager della grande mela che vogliono essere sempre all’altezza di ogni situazione. L’intera collezione ha giocato molto sul classico, ma sempre vincente, black and white riscaldato dai toni più caldi ispirati alla natura nel periodo autunnale. Di forte impatto le gonne dal taglio asimmetrico che rendono meno austero il classico tailleur da ufficio, tenetela d’occhio, a mio modesto parere, sarà una certezza nel mondo della moda.

Quindi, attente care fashion addicted, se vi capiterà di imbattervi in capi, in qualsiasi parte del mondo, firmati da questi designer, non potrete più domandarvi: “ma chi è?...oppure: vale il prezzo esposto sul cartellino?” Se vi piace un loro capo compratelo ad occhi chiusi e forse un giorno potere esibire, con un certo orgoglio, una loro creazione ormai diventata un capo vintage…vi sembra poco?

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos