PERCORSI DI-VINI

I vini del G20

1635826149I_vini_del_G20.jpg

Il vertice di Roma si è concluso da qualche giorno e tutto il mondo già si interroga sulle soluzioni che i singoli paesi partecipanti saranno in grado di adottare per mantenere gli impegni siglati.

cms_23683/1.jpg

Certamente il G20 ha posto l’attenzione su temi importanti quale clima, riscaldamento globale, salute ecc… ma vorrei esaltare l’alleato “silenzioso” che in un qualche modo ha contribuito ad una convivialità formale durante le cene tra i big creando i presupposti affinchè si potesse continuare, a G20 terminato, a portare le grandi eccellenze italiane nel mondo.

cms_23683/2_1635824205.jpg

Mi riferisco al vino, questo prodotto così particolare, in grado di donare sapienza, eleganza, equilibrio.

cms_23683/3.jpg

Certamente, non sarà stato facile scegliere tra le innumerevoli produzioni italiane quello che più riusciva a creare sinergie intellettuali, ma siamo felici di sapere che sono stati utilizzati prodotti dell’eccellenza italiana a partire dalle bollicine, rigorosamente Trento DOC, per proseguire con gli Amaroni della Valpolicella DOCG, portati in dono dal nostro Presidente del Consiglio Mario Draghi ai colleghi del G20, mentre per la cena di gala si è optato per dare luce alla regione Marche con il vino bianco Pecorino di Offida DOCG.

cms_23683/4.jpg

Per il vino rosso, invece, ci si è affidati alla piccola DOC di San Severino, che in un qualche modo ha rialzato la testa dopo il tremendo terremoto del 2016, senza contare gli altri prodotti dell’eccellenza italiana che hanno invaso le tavole dei pranzi e cene dei capi di Stato presenti al G20.

Che dire… ci riempie di orgoglio; da domani avremo un argomento in più, semmai ce ne fosse stato bisogno, nel mondo, che aiuterà a far parlare italiano in tante realtà internazionali.

cms_23683/5.jpg

Le motivazioni alla base delle scelte su alcuni prodotti rispetto ad altri non le conosco e credo che non le conoscerò mai, ma poco importa, l’importante è aver trasmesso qualcosa ai grandi della terra, aver comunicato l’eccellenza italiana anche attraverso un calice di vino, aver creato il giusto abbinamento cibo vino, che in un qualche modo possa tornare nel tempo alle menti che ne hanno goduto. Come dico molte volte, il vino è convivialità e mai come questa volta è stato un messaggero di pace, in grado di mettere tutti d’accordo ed in grado di trasmettere positività all’intero apparato mediatico.

cms_23683/6.jpg

Non è una leggenda che l’Italia sappia fare grandi cose… lo è da sempre… e questa volta lo ha dimostrato anche con il vino dando spazio a piccole realtà in grado di esaltare gli animi dei partecipanti. Immagino gli apprezzamenti mentre degustavano i vini nei loro splendidi calici… Ecco, in quel momento, una parte di noi era presente alla cena e degustavamo insieme a loro; con un poco di fantasia, ognuno di noi ha partecipato alla cena con i grandi della terra. Lo abbiamo fatto con i prodotti del nostro territorio, ma posso assicurare che l’eco che abbiamo lasciato ci precederà per molto tempo ancora. I nostri vini pretendono rispetto e questa volta si sono guadagnati un posto d’onore nell’Olimpo.

cms_23683/7.jpg

Buona degustazione…insieme ai big del G20.

Carlo Dugo

Tags:

Commenti per questo articolo

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos