PROPOSTE DI LETTURA – CARLO EMILIO GADDA: GUARDA IL SOLDATO E SOGNA

Un romanziere prestato alla poesia

03_SPAZIO_LETTERARIO.jpg

cms_19507/1.jpgCarlo Emilio Gadda (1893-1973), scrittore, poeta e ingegnere elettrotecnico, interventista nella Prima Guerra Mondiale e, come molti suoi coetanei, iscritto al Partito Nazionale Fascista nel 1921. Se ne pentirà amaramente e sinceramente, e lo scriverà Nel 1940 abbandona la professione d’ingegnere per dedicarsi alla letteratura. È ricordato soprattutto per “Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana” e per “La cognizione del dolore”. Romanzi (tanti), saggi, racconti e anche poesie. L’impressione che se ne ha (contestabilissima) è di un romanziere prestato alla poesia e subito restituito, nonostante il lodevole commento di Maria Antonietta Terzoli, che tuttavia riconosce quanto pochi siano gli estimatori del Gadda poeta. Sul Gadda romanziere invece non sono contemplate mezze misure: bisogna leggerlo e stop.

cms_19507/poesia.jpg

Raffaele Floris

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram