Privacy e profilazione

Samsung entra nell’Eldorado dei Social Network

Samsung_entra_nell_Eldorado_dei_Social_Network.jpg

Non contenta del grande successo nel mercato degli elettrodomestici e dell’elettronica, Samsung scende in campo nel mondo dei social network. L’azienda sudcoreana ha fiutato il grande business che c’è dietro un social ed è ora pronta a mettere sul mercato un’app che si configura come una piattaforma a metà strada tra WhatsApp e Facebook.

cms_8532/2.jpgIl brevetto si chiamerà Uhssup, non proprio un nome accattivante, e a prima vista non sembra, almeno inizialmente, avere nulla in comune con il ben noto social Facebook. Comunque sia, Uhssup si presenta come un’applicazione per i cellulari molto più simile a WhatsApp, in quanto si basa sulla condivisione della posizione geolocalizzata dell’utente e sulla comunicazione di quest’ultima a tutti i contatti e agli amici. Samsung dunque scende nell’arena dei social network con un prodotto in diretta concorrenza con un competitor ben inserito tra miliardi di utenti e possessori di smartphone e si aggiungerebbe alle altre già esistenti app di Samsung come Samsung Pay, Cloud e Pass. Il mondo dei social network sta cambiando. Il dominus incontrastato Facebook ha nel corso di questi ultimi anni conosciuto pericolosi scricchiolii: le accuse dei fuoriusciti su tecniche di manipolazione psicologica degli utenti, allarmi fake, complotti politici, ecc. Zuckerberg da inizio anno ha dovuto controbattere su più fronti affinché la sua creatura dalle uova d’oro non affondasse e perdesse utenti e introiti pubblicitari (comunque in calo).

cms_8532/3.jpg

L’ingresso della potente corporation sudcoreana nel mondo dei social farebbe pensare che evidentemente anche Samsung ha fiutato le potenzialità di profilazione e controllo dati degli utenti in vista di un incremento delle proprie vendite già di per sé enormi. La spartizione dei dati sensibili tra i colossi del web in campo di social network potrebbe a questo punto essere spaventoso: solo Facebook ha in mano informazioni sensibili sul 40% della popolazione europea. Uno studio dell’Università Carlos III di Madrid ha certificato quelli che sono i dati relativi agli utenti europei di Facebook, etichettati in base a interessi legati a informazioni ritenute sensibili: il 73%, ovvero il 40% dell’intera popolazione europea! I dati di oltre 200 milioni di persone iscritte su Facebook non sarebbero dunque completamente anonimi e la ricerca spagnola denuncia come il colosso di Zuckerberg maneggi questi dati senza il consenso degli iscritti. Per fare un esempio, un utente potrebbe trovarsi a ricevere offerte non richieste di far parte di un qualsiasi gruppo in base al proprio orientamento sessuale desunto da Facebook in base alle informazioni sensibili prese dal profilo dell’utente. Gli iscritti di Facebook sono etichettati e vengono sollecitati a ricevere promozioni o inviti in base a interessi potenziali e alla loro attività online all’interno della piattaforma e su altri siti che lo stesso Facebook monitora. Tutte queste informazioni e questi dati convergono poi sui desk degli inserzionisti che si ritrovano una mole di dati enorme su cui lavorare e mirare i propri commercials. La deduzione e le informazioni sensibili su orientamento sessuale, politico, condizioni di salute, credo religioso e origine etnica sono i risultati di un’esposizione sui social media da parte nostra senza alcun precedente e che ci pone in una situazione di assoluta nudità di fronte a questo stato di cose.

cms_8532/4.jpg

L’entrata di Samsung nella famiglia dei social network non sorprende più di tanto. La mole di informazioni che si possono acquisire in totale silenzio da parte delle aziende su miliardi di utenti e potenziali clienti fa tremare i polsi. Il tempo per recuperare la nostra riservatezza è ormai scaduto e non più recuperabile. Le colpe dei giganti della Silicon Valley sono tante, ma non dimentichiamo anche le nostre terribili leggerezze nell’affidare a un gigante dall’aspetto buono le nostre identità e le nostre vite.

Andrea Alessandrino

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos