RILEGGENDO POESIA – ROSARIA LO RUSSO

Dicevo insomma…

CULTURA__(POESIA)_ROSARIA_LO_RUSSO.jpg

cms_28334/poesia.jpgRosaria Lo Russo è un’autrice contemporanea, che ebbe il suo spazio su POESIA nel giugno 2005, n. 195, con un articolo di Loredana Magazzeni intitolato L’estrosa abbondanza della lingua.

Rosaria era allora quarantenne, e la Magazzeni descriveva così il suo mondo poetico: “il cibo, come nutrimento del corpo e dell’anima, metafora della stessa scrittura, l’ambivalente rapporto d’amore/odio verso il Padre, e attraverso di lui verso tutti i Santi Padri della tradizione, il riso come elemento demistificatorio e surreale che percorre qualunque scrittura ambisca a essere scrittura di libertà.” Rosaria Lo Russo (Firenze, 1964) pubblica i suoi primi testi con Gabriella Maleti e Mariella Bettarini, girando inoltre alcuni video come attrice, sebbene sia il teatro alla base della sua formazione classica. Suoi mèntori furono anche Eugenio Miccini, Elio Pagliarani e Nanni Balestrini: i nomi che abbiamo fatto speriamo siano già noti ai nostri lettori, li abbiamo già citati più volte nei nostri articoli. Rosaria Lo Russo ha un sito personale (https://www.rosarialorusso-poesia-performance.it/) cui attingiamo qualche cenno biografico.

cms_28334/Rosaria_Lo_Russo.jpgRosaria Lo Russo è poeta, lettrice-performer, traduttrice, saggista, voce recitante, attrice e insegna letteratura e lettura di poesia ad alta voce a Firenze, dove vive e lavora. Si occupa di poesia e di teatro e dei rapporti fra le due arti, di drammaturgia, letteratura teatrale e letteratura comparata moderne e contemporanee. Si è laureata in Lettere Moderne presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze, discutendo una tesi in Storia dello Spettacolo dal titolo “La protagonista di Pirandello. Miti, personaggi e ruoli”, vincitrice nel 1992 del “Premio Nazionale Luigi Pirandello” bandito dal Centro Nazionale di Studi Pirandelliani di Agrigento. Le sue poesie sono state tradotte e pubblicate in inglese, francese, spagnolo, tedesco, giapponese, cinese. Molti suoi libri di poesia sono corredati di cd audio in cui l’autrice recita i propri testi in progetti musicali performativi. Ha collaborato con numerosi artisti, musicisti registi attori e poeti tra cui: Piera degli Esposti, Iosif Brodskij, Mario Luzi, Giorgio Caproni, Nanni Balestrini, Friederike Mayröcker, Erica Jong, Lello Voce, Antonio Infantino, Patrizia Montanaro, Jamal Ouassini, Chiara Riondino, Daniele Trambusti, Andrea Allulli, Andrea Cortellessa. Ha tenuto reading di poesia, performance teatrali e lezioni in moltissime città italiane ed europee, in America. Ha partecipato a festival, convegni e ha tenuto conferenze sulla poesia, oltre che in Italia, in Francia, Germania, Lussemburgo, Ungheria, Irlanda, Stati Uniti, Argentina, Cina, Giappone, Australia. È presente in molte antologie poetiche, fra cui Poesia contemporanea. Quinto quaderno italiano (Crocetti, 1996) e Parola plurale. Sessantaquattro poeti italiani fra due secoli, a cura di Andrea Cortellessa, Giancarlo Alfano, Alessandro Baldacci, Cecilia Bello Minciacchi, Massimiliano Manganelli, Raffaella Scarpa, Fabio Zinelli, Paolo Zublena, Roma, Sossella, 2005. Nello stesso sito sono evidenziati i riconoscimenti ottenuti, le traduzioni, le attività, le collaborazioni e ovviamente le pubblicazioni, che non andiamo a elencare. Nel 2012 il sito https://www.poesia2punto0.com/ ha riservato a Rosaria Lo Russo un ampio spazio di approfondimento, che invitiamo a leggere. In quell’occasione l’autrice ha affermato: “La parola/voce come esperienza è il mio lavoro di poetrice. Poetrice, non poetessa, non poeta, non attrice, non performer, o tutto quanto insieme ma secondo un’intenzione unitaria che rende impossibile, alla poetrice l’identificazione piena in alcuno dei ruoli artistici che potrebbero, e di fatto possono, fungere da riferimento alla descrizione dell’esperienza.” Poetrice quindi, non poetessa (giacché “la qualifica è ineluttabilmente connotata ad una diminuzione”), non poeta, non attrice, poiché “agli attori dovrebbe essere vietato di dire la poesia”, non performer. Quindi per definire la figura e l’opera di Rosaria Lo Russo occorre un neologismo: basta saperlo. Secondo Il Fatto Quotidiano è uno dei nomi più importanti della poesia contemporanea italiana. Affermazione – questa – che possiamo accogliere senza riserve?

Dicevo insomma riga dritto il fronte compatto dei dementi
niente di nuovo alletta il fronte occidentale:
le fronti coperte di pelle in polvere corrugano,
diserbando, staccando arbusti, e vane colluttazioni,
a cedimenti di guance smunte, gli ultravioletti
di guerra corruschi annunciano signorine mezzobusto,
con povere alla polvere ceneri nonviolente di dispersi,
pinchi pallini bifidi tra infidi batteri, tu spàrati un
paradiso artificiale e restaci se hai il coraggio
di circondarti di veline scure, irsute e insistenti scassa-
arpe metriche e petecchie, dardi codardi, avanzi pimpanti
di guantanamera, bandiera rossa, faccetta nera.

Raffaele Floris

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram