ROBERTO MUROLO

Istantanee d’autore

Roberto_Murolo_Istanrtanee_d_Autore.jpg

Stava per compiere 90 anni quando lo incontrai in occasione di un suo concerto.

Avevo chiesto un’intervista, che fu fissata per il pomeriggio.

Quando entrai stava provando.

cms_27136/1.jpg

In una pausa andai a salutarlo e gli dissi che avrei aspettato che mi chiamasse al momento opportuno.

Lui mi fece sedere e mi invitò a cominciare: “… almeno faccio qualcosa mentre aspetto che i tecnici sistemano le loro cose”.

Posso ricordare i passaggi di quella conversazione perché ne conservo la registrazione.

cms_27136/2_1660345234.jpgGli chiesi: “Maestro, se lo ricorda il motivo per cui ha scelto di fare questo mestiere?”

“Eh si, per il momento la testa funziona ancora….”

Riporto le sue parole in italiano ma mi parlò sempre in napoletano.

“Mio padre scriveva canzoni. A casa mia venivano Salvatore Di Giacomo, Raffaele Viviani… E secondo te io che potevo fare?

Anche se, inizialmente, non volevo saperne dello stile tradizionale napoletano e mi ispiravo agli artisti statunitensi.

Infatti lavoravo molto nei locali all’estero.

Veramente ho fatto anche qualcos’altro.

Ho vinto i campionati universitari di nuoto. Ero bravo. Mi ha premiato il duce, a piazza Venezia….

Ho pure provato a fare l’impiegato, ma è durato poco…”

Mentre parlava mi colpiva il fatto che aveva sempre un abbozzo di sorriso sulle labbra, che si accentuava quando finiva una frase e mi guardava per aspettare la prossima domanda.

Non avevo ancora avuto esperienze con altri novantenni dei quali ho raccontato e quindi gli chiesi se alla sua età non fosse pesante e rischioso tenere un concerto dietro l’altro.

“No no, io devo solo cantare e suonare. Sto seduto su una sedia, vedi?

E non è pesante cantare e suonare come faccio io.

Poi, sto seduto in macchina quando viaggio e guida il mio agente.

Praticamente non faccio niente.

Posso andare avanti ancora per molto, così….

Ti piacciono le canzoni mie?”

E io: “Maestro e con che coraggio si può dire che non piacciono capolavori come Munastero e Santa Chiara, Luna caprese, Scalinatella, Na voce, na chitarra…..

Però devo confessarle che l’ho scoperta quando a 80 anni ha cantato quel pezzo di Gragnaniello (Cu’mme) con Mia Martini.

Ascoltarlo mi dava una forte emozione e mi ha spinto a scoprire la sua immensa produzione”.

“Non è tutta roba mia. Pensa che in due anni, tra il 63 e il 65, ho pubblicato dodici 33 giri. Praticamente un’antologia della migliore canzone napoletana.

cms_27136/3.jpg

E poi ne ho incisi altri 4 dedicati ad altrettanti poeti: Di Giacomo, Bovio, Viviani e a mio padre Ernesto. Perché pure mio padre è stato un grande poeta, e non lo dico da figlio.

Chi conosce la canzone napoletana lo considera tale.”

“Ma l’ha scoperto dopo, visto che all’inizio le piacevano gli artisti americani?”

“C’è sempre uno stacco tra le generazioni, anche se poi si capiscono e si apprezzano tante cose. E così è successo anche a me.”

cms_27136/4.jpgTralascio molto delle due ore che conversammo, tra una prova e l’altra e poi in camerino, ma riporto l’ultima domanda che gli feci:

“Lei mi sembra molto sereno e anche allegro, apparentemente. Se è vera la mia constatazione, mi dica come si fa a raggiungere questo stato”.

“Alla mia età….. Nella vita si ricevono tante lezioni… ci si abitua ad affrontare tutto e, quando si è pronti e capaci di affrontare tutto, arriva un po’ di serenità.

Ho sempre presente un proverbio, credo cinese: se un problema è risolvibile, perché ti preoccupi? Se un problema non è risolvibile, perché ti preoccupi?”

E sfoderò una bella risata.

(Foto di proprietà dell’autore)

Giacomo Carlucci

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram