Registrato anche il primo vaccino cinese.

In Italia i decessi salgono a 35.400.Vaia:"Ad ogni biglietto deve corrispondere un tampone". Capua:"Non ci sarà abbastanza vaccino subito"

Coronavirus_18_8_2020.jpg

cms_18706/3.jpg

Dopo quello russo, è stato registrato anche il primo vaccino contro il Covid sviluppato in Cina. Il brevetto è stato concesso dall’Amministrazione nazionale per la proprietà intellettuale, rende noto l’agenzia ufficiale Xinhua, citando il Quotidiano del Popolo.

A farne richiesta erano state insieme l’Accademia per le scienze militari e CanSino Biologics. Il vaccino è stato sviluppato da un gruppo di ricercatori guidato da Chen Wei, dell’Istituto di medicina militare.

Il vaccino è basato sulla tecnica dell’adenovirus vettore di una versione ricombinata del coronavirus. Sono state completate le fasi 1 e 2 della sperimentazione, che è iniziata lo scorso marzo. Da allora, il vaccino ha dimostrato di indurre una risposta immunitaria e di non avere effetti tossici. E può essere prodotto velocemente su larga scala, si assicura.

cms_18706/4.jpg

Secondo i dati forniti dal ministero della Salute, sono 320 i nuovi contagi e quattro i morti per Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore. Solo due Regioni (Molise e Basilicata) non hanno avuto nuovi casi rispetto a ieri. La Regione che ha fatto registrare l’incremento maggiore di nuovi positivi nelle ultime 24 ore è il Lazio con 51, seguito da Veneto (46), Lombardia (43) ed Emilia Romagna (41).

cms_18706/tabella_covid.jpg

Con l’ultimo aggiornamento il numero totale dei decessi sale a 35.400, mentre i casi totali sono 254.235. Attualmente ci sono ancora 14.867 positivi: 810 ricoverati con sintomi, 58 in terapia intensiva (+ 2 rispetto a ieri) e 13.999 in isolamento domiciliare. I dimessi/guariti dall’inizio dell’emergenza sono 203.968.

cms_18706/Francesco_Vaia_.jpg

"Ad ogni biglietto deve corrispondere un tampone!". Così il direttore sanitario dello Spallanzani Francesco Vaia."Oggi a Fiumicino - ha spiegato - grande prova di efficienza ed efficacia del servizio sanitario regionale. Intercettati 5 positivi su circa 2000 test antigenici rapidi (tamponi nasofaringei che cercano il virus o parti di esso). Non abbiamo più bisogno di proclami o minacce né di arzigogolate analisi subito pronte ad essere smentite come la neve che si scioglie al sole. Bisogna rimboccarci le maniche, tutti. Sarebbe bello cantare di nuovo insieme l’inno di Mameli di sera o Nessun dorma. E come in quel clima applicare ’severamente e serenamente le regole’. Ma c’è bisogno, voglio ribadirlo ancora una volta, di un protocollo d’intesa europeo che impedisca si imbarcare cittadini privi di tampone negativo. Ad ogni biglietto deve corrispondere un tampone!".

cms_18706/virologa_Ilaria_Capua.jpg

"Sintesi sul rigurgito anti vaccino post-Ferragostano. Non c’è ancora vaccino pronto e speriamo di arrivarci presto". Lo scrive su twitter la virologa Ilaria Capua, responsabile negli Usa dell’One Health Center of Excellence della University of Florida, prima di tornare anche sul dibattito che si è acceso in Italia fra i favorevoli e i contrari all’obbligo per il vaccino contro Covid-19 quando sarà disponibile. "Chi è a rischio e si oppone avrà tempo per pensarci. Nel frattempo lo faranno gli altri. Perché ahimè non ce ne sarà abbastanza subito".

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App