SE LI SNOBBI E SCAPPI VIA, NON SEI FIGLIO DI...MARIA !

COPERTINA_.jpg

cms_403/images.jpgTimidamente dalla mia cassetta della posta cominciano a fuoriuscire i primi volantini elettorali, santini e diversi inviti per incontri politici pomeridiani. Un tempo provavo fastidio dovendoli cestinare repentinamente, ora invece li considero degli “inviti a nozze”. Non che i secondi siano migliori dei primi, però, finalmente, questi volantini mi permettono di sorridere e sbeffeggiare i potenziali candidati trombabili.Nel mio solo condominio se ne presentano tre, due donne e un uomo. Tutti onesti, puliti, preparati e con le idee chiare, che, pur facendo parte di schieramenti diversi ripetono la stessa musica. Costoro sono gli stessi che fino a poco tempo fa mi salutavano a malapena, mentre da qualche giorno mi sorridono, si fermano a parlare nell’androne principale e, addirittura, pretendono debba seguirli al bar per scambiare quattro chiacchiere.

cms_403/COLAZIONE.jpgPer principio al mattino ho sempre bevuto un semplice caffè decaffeinato ma, da qualche giorno, ho scoperto che un cornetto caldo accompagnato da un cappuccino schiumoso con una spruzzata di cacao ti prepara la giornata nella maniera migliore. Tanto pagano loro!Curiosamente, gli stessi, pur ignorando l’uso del condizionale o della “consecutio temporum” (sistema sintattico che disciplina il rapporto dei tempi verbali tra la proposizione subordinata e la sua reggente) “agognano” all’assessorato alla cultura. Se l’assessorato dovesse essere assegnato a me, ripetono, vedrete cosa vi combino. Onestamente ci credo (sic). La coerenza dell’incoerenza ! Tentare di dissuaderli sarebbe come lavare la testa all’asino. Perchè, mi chiedo, contraddirli, disilluderli e privarmi delle prossime consumazioni che continueranno a volermi offrire?

cms_403/asini-che-trasportano-acqua-nel-capo-verde-7525951.jpgI poveri illusi non hanno capito di essere considerati, dai loro partiti, dei semplici portatori d’acqua. Ed io, che diritto avrei di infrangere i loro sogni di gloria? Quotidianamente, in ascensore, mi ripeto quanto detto e ripetuto da Gesù sulla croce: “Padre, perdona coloro che non sanno quello che fanno”.E non finisce mica qui. Alla prossima.

il Grillo Parlante

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App