SOTTO LE ELEZIONI...PUO’ ACCADERE DI TUTTO.

“vademecum indicativo per non cadere in trappola”

copertina_Vota_Antonio.jpg

I poveracci, solitamente, sono sempre stati strumentalizzati, raggirati e condizionati da qualche semplice e illusoria promessa. Fino a quando queste tecniche subdole e ignobili vengano applicate dai politici “placet”; Ma farsi raggirare da sciagurati saprofiti che son messi peggio di noi, un pò mi infastidisce. Tutto il mondo è paese e per quanto molte trasmissioni televisive continuino a denunciare casi di plagio e di circonvenzione d’incapaci, leggi “striscia la notizia” o “le iene”, non mi resta che constatare che in Italia i boccaloni aumentino di giorno in giorno. Me compreso, lo ammetto! Questa ve la voglio proprio raccontare. Ammetto, vergognandomene, di esserci cascato come un pollo. Non solo ci ho rimesso dei soldi, ma sono stato “utilizzato” e questo mi fa andare fuori dai gangheri. Statemi bene a sentire.

cms_424/_DSF9524.jpgUn mio vecchio “conoscente”, all’apparenza insignificante, misantropo, leggermente balbuziente e squallido nel corpo e nello spirito, ha trovato un sistema per sbarcare il lunario lavorando solamente quaranta-cinquanta giorni prima di ogni elezione, sia circoscrizionale che amministrativa, provinciale, regionale, politica o europea. La tecnica? La racconto subito.Costui ha costituito una non meglio identificabile “ associazione di consumatori“ con sede e domicilio nel salone di casa sua. Trincerandosi dietro una sigla indecifrabile, si è autoeletto presidente onorario ed iscrive nelle sue liste: orfani, ragazze madri, pensionati, vedove della seconda guerra mondiale, mutilati, invalidi, disoccupati, nullafacenti, nullatenenti, drogati, spacciatori, disadattati, protestati e protestanti purchè abbiano ”diritto di voto”. Li cataloga, li scheda con nomi, indirizzi e numeri telefonici ed infine li archivia. Questo è il suo piccolo tesoretto che gli frutta dei bei soldini. Promettete agli iscritti un beneficio qualsiasi, raccomandazioni varie, autobus gratis per tutti, biglietti gratuiti per il luna park, assegnazione di case popolari, fittizi posti di lavoro, biglietti per lo stadio, falsi tagliandi per portatori di handicap millantando conoscenze altolocate. Racconta di essere nelle condizioni di esaudire qualsiasi altra vostra richiesta, qualora gliene diate il tempo. Dice sempre “sì” a tutti, tanto i poveri fessacchiotti non ricaveranno mai nulla. Di contro pretende una piccola quota annuale di iscrizione che dovrebbe servire a coprire le spese di gestione del fantomatico centro di assistenza legale contro i soprusi.

cms_424/assemblea__jpg.jpgChiede agli iscritti, durante gli incontri politici che organizza di volta in volta, di applaudire calorosamente l’ospite di turno che settimanalmente è sempre diverso. In cambio offre ai partecipanti un vassoio di paste secche, non più di mezzo chilo, che bastano a mala pena per lui, per l’ospite e per l’entourage che lo affianca. Lo staff è composto dalla moglie o pseudo tale, la figlia ed il genero factotum dell’associazione. Ai suoi affiliati offre la possibilità di conoscere personalmente il politico di turno. Ribadisce più volte questo concetto: “il sacrificio di un pomeriggio potrebbe ripagarvi di un vostro sacrosanto diritto inevaso.

cms_424/images_(1).jpgAlla fine abboccano sempre tutti, sia gli astanti, sempre gli stessi, che i politici di turno. A questi ultimi chiede un piccolo contributo spese, qualche centinaia di euro per l’organizzazione, l’affitto, la segreteria, un “cadeaux” per chi dovrà far loro campagna elettorale e per il “rinfresco” (sic).

cms_424/images.jpgIn cambio, ai candidati. garantisce un pacchetto voti “onesto e sincero “che soltanto la brava e povera gente, iscritta alla sua associazione, potrebbe garantire. Questo elemento, che ha collaudato questa tecnica, una volta, mi ha chiesto di prestargli un impianto voci amplificato in quanto il candidato di turno, a causa dei vari interventi, era rimasto senza voce. Visto che anch’io, in fondo in fondo sono un boccalone, gli ho creduto e mi sono offerto di fornirgli gratuitamente l’attrezzatura! Per mia “fortuna”, il “pseudo-amico” l’ho perso, ma per mia “sfortuna” ho perso pure l’impianto voci corredato di casse, amplificatore, mixer e microfono. Finita la campagna elettorale non sono più riuscito a mettermi in contatto con lui. Sparito, evaporato, dissolto nel nulla. Telefonino staccato e per quel poco che mi riferiva la moglie attraverso il citofono, il poverino era in un ospedale del nord a causa di un attacco cardiaco.

cms_424/images_(2).jpgL’ho ritrovato mesi dopo al mercatino rionale dell’usato. Non l’imbroglione, ma il mio impianto.. Pur di riaverlo ho dovuto ricomprarlo. Il venditore ambulante mi riempì di complimenti, non solo per l’ottima scelta, ma per la mia perfetta conoscenza di tutte le funzioni di quel modello di mixer. E ci credo bene.

cms_424/vignetta_5-3.jpgDopo diverso tempo, a causa delle diverse segnalazioni-denunce, il gaglioffo, venne finalmente arrestato. Ma solo per pochi giorni. La sua aspirazione era sempre stata quella di diventare consigliere circoscrizionale, ma dopo l’arresto, non saprei dirvi come e perchè, ha dovuto “accontentarsi” di far parte del consiglio di amministrazione di una municipalizzata.Vista la sua fedina penale, adesso è fin troppo “ricercato”, non dalle forze dell’ordine, ma da alcuni partiti politici che vorrebbero offrirgli un posto di tesoriere per la gestione dei loro finanziamenti pubblici. Così è la vita. Non imitatelo ma fatene tesoro...!

il Grillo Parlante

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App