STRAGE NEL FIUME YANGTZE

Affonda traghetto con 458 persone. Difficili i soccorsi a causa del maltempo

yangtze-fiume-azzurro.jpg

E’ di 5 morti e circa 441 dispersi il bilancio del naufragio di un traghetto avvenuto nella notte nel fiume Yangtze in Cina. A bordo c’erano 458 passeggeri: 406 turisti tra i 50 e gli 80 anni, 5 accompagnatori di un’agenzia di viaggio e 47 membri dell’equipaggio. Circa 20 persone sono state tratte in salvo finora, secondo la tv di stato CCTV, mentre continuano i soccorsi. Il traghetto stava facendo rotta da Nanchino a Chongqing (due metropoli nel sud-ovest della Cina) e sarebbe colato a picco intorno alle 21,30 ora locale di ieri per cause ancora da determinare.

cms_2285/CINA,_STRAGE_NEL_FIUME_YANGTZE.jpg

Non è chiaro cosa abbia causato l’affondamento dell’imbarcazione ma secondo alcuni media cinesi il capitano avrebbe parlato di un "tornado”. La polizia ha intanto fermato il comandante perché ci sono dubbi sul fatto che una nave a quattro ponti lunga più di 70 metri possa capovolgersi e affondare in due minuti a causa del vento forte. Il traghetto sarebbe affondato e poi capovolto in un punto dove il fiume è profondo una quindicina di metri. Il tutto sarebbe successo nel giro di pochi minuti. Per il momento sarebbero state tratte in salvo una ventina di persone, ma non si esclude che alcuni superstiti possano essere stati salvati più a valle, dopo essere stati trascinati dalla corrente. Proseguono senza sosta le operazioni di recupero, ostacolate dalla nebbia: finora sono solo 5 i cadaveri recuperati.

cms_2285/20150602_99276_Y14.jpg

Le squadre di soccorso hanno sentito suoni provenire dall’interno del traghetto parzialmente sommerso circa 12 ore dopo il naufragio e secondo la televisione cinese di stato CCTV stanno cercando conferme all’ipotesi che provengano da superstiti intrappolati nel relitto. La notizia è stata divulgata dalla stessa agenzia di stampa cinese Xinhua, la quale avrebbe parlato di “voci di sopravvissuti che invocano aiuto”. La speranza dei soccorritori è che alcune persone possano essere sopravvissute grazie a una bolla d’aria creatasi in seguito al capovolgimento dello scafo. Proseguono quindi i soccorsi senza sosta, nonostante le enormi difficoltà a causa del maltempo: sono infatti caduti 150 millimetri di pioggia da ieri notte sulla zona del naufragio e oggi ci sono ancora venti forti e incombe la nebbia.

cms_2285/Pechino_il_primo_ministro_Li_Keqiang.jpg

La situazione è tanto grave che per coordinare l’operazione si è mosso da Pechino il primo ministro Li Keqiang, il quale ha raccomandato ai soccorritori di moltiplicare gli sforzi per trarre in salvo il maggior numero di persone. Intorno al relitto stanno lavorando oltre mille agenti di polizia e squadre di sommozzatori; sono arrivati con le loro barche anche centinaia di pescatori che con grande coraggio partecipano alle ricerche di superstiti. Un filmato della CCTV ha mostrato acque calme al mattino con decine di soccorritori al lavoro, riconoscibili dalle divise di colore arancione radunati sulla riva, mentre numerose imbarcazioni di soccorso, tra cui anche sommergibili, sono impegnate nelle acque dello Yangtze. Secondo il sito web del quotidiano locale Hubei Daliy, 150 imbarcazioni e tremila persone sono impegnate nelle ricerche. Tutti noi attendiamo speranzosi il salvataggio di altri superstiti, anche se il bilancio, purtroppo, potrebbe essere davvero tragico.

Mary Divella

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram