SVEZIA, ANDERSSON NOMINATA PREMIER:E’ LA PRIMA DONNA

Libia, "operazione segreta Francia-Egitto contro trafficanti esseri umani" - Usa, Suv piomba su parata di Natale: almeno 5 morti e oltre 40 feriti - Missione Venere, accordo Russia-Nasa

1637645329LE_NEWS_dal_Mondo.jpg

cms_23914/magdalenaandersson_2.jpgSvezia, Andersson nominata premier: è la prima donna

Il presidente del parlamento svedese, Andreas Norlen, ha proposto la nuova leader dei socialdemocratici, Magdalena Andersson, come candidata alla carica di primo ministro e ha fissato il voto per mercoledì, giornata nella potrebbe essere risolta la successione alla guida del governo, dopo l’uscita di scena di Steffan Lofven.

Lofven ha deciso di ritirarsi per disinnescare la costante tensione politica e impedire che il suo partito si spaccasse, prima delle elezioni del settembre 2022. Una mossa che ha già portato la Andersson ad essere eletto capo del Partito socialdemocratico. La staffetta, però, non è ancora completa. Andersson, chiamata ad essere la prima donna a guidare il governo della Svezia, dovrà convincere il Parlamento. Le basterà comunque ricevere al Riksdag una maggioranza semplice dei voti.

L’ufficio del presidente Norlen ha confermato in un comunicato che il voto si svolgerà mercoledì alle 9 e che, se la candidatura sarà approvata, il cambio di governo avverrà venerdì. Andersson aspira a seguire l’esempio di Lofven e ad integrare il Partito dei Verdi nel governo. Tuttavia, l’attuale coalizione controlla circa un terzo dei seggi, quindi il risultato finale del voto dipenderà da altri alleati esterni.

cms_23914/libya-conflict.jpegLibia, "operazione segreta Francia-Egitto contro trafficanti esseri umani"

Francia e Egitto portano avanti dal febbraio del 2016 una missione segreta, l’’Operazione Sirli’, che ha come teatro la regione desertica occidentale dell’Egitto, che si estende da Nilo al confine con la Libia. Nata inizialmente come operazione di sorveglianza elettronica in chiave antiterrorismo, la missione ha avuto come obiettivo anche bande di trafficanti di esseri umani e contrabbandieri, con almeno 19 attacchi aerei che hanno causato centinaia di vittime civili, molte delle quali colpite probabilmente per errore. E’ quanto rivela il sito investigativo ’Disclose’, che ha avuto accesso a centinaia di documenti top secret dell’intelligence francese. Dai documenti emerge che l’operazione, avviata sotto la presidenza di Francois Hollande, è stata poi confermata da Emmanuel Macron, che ha così rinsaldato l’alleanza militare tra Parigi e il governo del generale Abdel Fattah al-Sisi.

cms_23914/waukesha_parata3_usa_fg.jpgUsa, Suv piomba su parata di Natale: almeno 5 morti e oltre 40 feriti

Sono almeno cinque le persone morte e oltre quaranta, tra cui 15 bambini, quelle rimaste ferite dopo che un Suv si è lanciato su una parata di Natale nella città di Waukesha, nello stato del Wisconsin, in negli Stati Uniti. Lo ha reso noto la polizia di Waukesha con un comunicato condiviso su Twitter, spiegando che il bilancio delle vittime potrebbe cambiare.

L’ospedale Froedtert di Milwaukee, l’unico centro traumatologico di primo livello nel sud-est del Wisconsin, ha confermato alla Cnn che sta curando persone rimaste ferite nell’attacco, ma non ha fornito numeri, né parlato delle condizioni di salute dei ricoverati. Secondo quanto ha reso noto l’ospedale pediatrico di Milwaukee, il Children’s Wisconsin, non ci sono vittime tra i minori.

La polizia ha sparato contro l’auto per fermarla, ha spiegato Thompson. Arestato un afroamericano di 39 anni, Darrell E. Brooks Jr. L’uomo ha precedenti penali ed era stato rilasciato del carcere solo da due giorni dietro al pagamento di una cauzione di mille dollari. ’’L’indagine è molto fluida’’, ha detto il capo della polizia Dan Thompson nel corso di una conferenza stampa.

La polizia ha dichiarato che le scuole pubbliche di Waukesha sarebbero state chiuse lunedì.

cms_23914/venere_fotonasa_radar_1-0-980497074.jpgMissione Venere, accordo Russia-Nasa

La Russia ha annunciato la firma di un accordo con la Nasa per esplorare il pianeta Venere in una missione congiunta con gli Stati Uniti. Lo ha dichiarato il capo dell’agenzia spaziale russa Roscosmos, Dmitry Rogozin, dicendo che ’’abbiamo raggiunto un accordo con gli americani per una missione congiunta su Venere’’. Evitando di dire quando questa missione avrà luogo, Rogozin ha detto che ’’alcuni problemi si risolvono più facilmente insieme, mettendo a disposizione il talento dei nostri scienziati’’.

L’anno scorso la Russia ha annunciato una missione su Venere stimando il lancio tra il 2027 e il 2029. Il mese scorso anche gli Emirati Arabi Uniti hanno espresso l’interesse a esplorare il pianeta.

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos