SVIZZERA: IGNAZIO CASSIS NUOVO PRESIDENTE DELLA CONFEDERAZIONE

1639004029Copertina.jpg

Ignazio Cassis, attuale Vice Presidente della Confederazione Svizzera, Consigliere e capo del Dipartimento federale degli affari esteri (carica assimilabile a quella di Ministero degli Esteri), presiederà la Confederazione per la prima volta nel 2022. Succede a Guy Parmelin, dell’Unione Democratica di Centro, consigliere federale dal 2016, Capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca.

Cassis è un ticinese nato a Sessa, nel distretto di Lugano, il 13 aprile 1961. L’Assemblea federale lo ha eletto mercoledì scorso con 156 preferenze su 197 voti validi. Dopo di lui i maggiori suffragati sono stati Karin Keller-Sutter, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia, che ha ottenuto 14 voti, e Alain Berset, capo del Dipartimento federale dell’interno, con 11 preferenze.

Ignazio Cassis è il quinto ticinese a ricoprire la carica di Presidente della Confederazione. Il Cantone italiano contava in totale 8 rappresentanti in Consiglio federale ma non tutti hanno partecipato alle elezioni.

cms_24067/Foto_1.jpeg

Ma quali sono le funzioni del Presidente della Confederazione Elvetica? Il Presidente dirige le riunioni del Consiglio federale, composto da sette membri. Il suo voto vale doppio in caso di parità (l’astensione di un membro durante una votazione è autorizzata). È un primus inter pares e non ha autorità sui suoi colleghi, che sono appunto suoi pari.

Il Presidente della Confederazione non può essere considerato un Capo di Stato poiché l’intero Collegio dei Consiglieri Federali esercita le prerogative annesse a tale funzione. Inoltre, solo in casi ritenuti di emergenza e regolati dalla legge federale il presidente può derogare alla procedura ordinaria di convocazione e deliberazione. Ha il potere di disporre provvedimenti provvisori. Qualora non sia possibile convocare il Consiglio federale, decide il Presidente in luogo di quest’ultimo. Il presidente della Confederazione Svizzera svolge anche funzioni di rappresentanza, come ricevere lettere credenziali da ambasciatori o accogliere capi di stato e altre personalità in visita. Tradizionalmente, il primo viaggio ufficiale è una visita alla Presidenza austriaca. Il Presidente tiene discorsi tra cui quello del 1° gennaio, per gli auguri di Capodanno, quello del 9 maggio, per il giorno dei malati e quello del 1° agosto, in occasione della Festa nazionale svizzera. Solitamente inaugura la fiera di Basilea, il Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, la fiera agricola di San Gallo o il Comptoir Suisse di Losanna. Il mandato presidenziale ha la durata di un solo anno non rinnovabile consecutivamente. Accanto al presidente della Confederazione vi è un vice presidente che viene eletto nello stesso giorno. Per il 2022 il vice presidente eletto è Alain Berset, quarantanovenne socialista nativo di Friburgo.

cms_24067/Foto_2.jpg

A guidare la Svizzera sarà, dunque, un Presidente Federale, medico, che si occupa di salute pubblica e medicina interna, per la prima volta chiamato a ricoprire questa carica, che promette di puntare sul rilancio del Paese in seguito alla pandemia. Sin dalle sue prime dichiarazioni alla stampa, Cassis ha scelto l’innovazione e il plurilinguismo come due concetti chiave per segnare il proprio mandato. Ha anche ribadito l’importanza della libertà, “come bene più prezioso” che va di pari passo con la responsabilità “nei confronti delle generazioni future e dei più deboli della società”. Non sono mancati i riferimenti alla grande importanza rivista dal tema della coesione nazionale, per la ripresa dopo la pandemia.

Carlo Coppola

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos