Superati i 300mila morti nel mondo. Oms Europa: "Seconda ondata potrebbe essere peggiore"

Nuovo aumento dei morti da Coronavirus in Italia. Aifa: "Su tocilizumab risultati incoraggianti ma non definitivi"

covid15_5_5_2020.jpg

cms_17492/johns-hopkins-university-1580683593.jpg

I decessi da coronavirus nel mondo hanno superato la soglia delle 300mila unità, con 300.074 vittime secondo i dati raccolti dalla Johns Hopkins University. Sono invece 4.405.688 i contagi a livello globale.

cms_17492/Hans_Kluge,_Organizzazione_mondiale_della_sanita_.jpg

I Paesi europei dovrebbero attrezzarsi per una seconda ondatadi infezioni da coronavirus quest’inverno, che potrebbe essere peggiore rispetto alla prima in termini di morti. L’allarme arriva dal direttore dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) per l’Europa, Hans Kluge, che in una intervista esclusiva al ’Telegraph’ ha avvertito dei rischi di allentare troppo presto le misure di lockdown, affermando che questo è ’’il momento di prepararsi, non di festeggiare’’.

’’Singapore e il Giappone hanno compreso presto che questo non è il momento di festeggiare, è il momento per prepararsi. E’ quello che stanno facendo i Paesi scandinavi, che non escludono una seconda ondata. Ma sperano che sia localizzata e che possa essere superata velocemente’’, ha aggiunto Kluge, notando che la seconda ondata di contagi da Covid-19 potrebbe coincidere con l’arrivo di altre malattie infettive.

’’Sono molto preoccupato di una secondata ondata. In primavera potremmo avere una seconda ondata di Covid e di un’altra influenza stagionale. Due anni fa abbiamo avuto 500mila bambini che non hanno avuto la prima dose di vaccini’’, ha sottolineato. ’’Sappiamo dalla storia delle pandemie che i Paesi che non sono stati colpiti prima, potranno esserlo dopo, in una seconda ondata’’, ha avvertito il medico. ’’Cosa accadrà in Africa e nell’est Europa? Sono sotto la curva, alcuni Paesi stanno dicendo ’non siamo come l’Italia’ e due settimane dopo, boom! Sfortunatamente possono essere colpiti da una seconda ondata, per cui devono stare molto molto attenti’’, ha affermato.

Il fatto che il numero di casi di Covid-19 in Paesi come Italia, Francia e Gran Bretagna stia diminuendo non significa che la pandemia sia finita, ha sottolineato Kluge. ’’Ora l’epicentro della pandemia europea si è spostato nell’est, con l’aumento dei casi in Russia, Ucraina, Bielorussia e Kazakistan’’, ha ricordato. ’’I Paesi dovrebbero usare questo tempo in modo saggio e iniziare a rafforzare i sistemi sanitari nazionali, così come le capacità dei loro ospedali, del pronto soccorso e delle unità di terapia intensiva’’, ha sostenuto Kluge.

cms_17492/4.jpg

cms_17492/LOGO-PROTEZIONE-CIVILE-NAZIONALE.jpgNuovo aumento dei morti da Coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore, secondo i dati della Protezione Civile, hanno infatti perso la vita 262 persone (ieri le vittime erano state 195), un dato che porta a 31.368 i decessi dall’inizio dell’emergenza. Sul numero dei morti pesa l’impennata della Lombardia dove nelle ultime 24 ore si sono registrate 111 vittime. Continua però a calare il numero delle persone attualmente positive: sono 2.017 in meno rispetto a ieri, per un totale di 76.440.

I ricoverati con sintomi sono 11.453 (-719), i pazienti in terapia intensiva scendono a 855 (-38). In isolamento domiciliare si trovano ancora 64.132 persone. Nelle ultime 24 ore i guariti sono invece aumentati di 2.747 unità, portando il totale a 115.288. Dall’inizio della crisi si sono registrati 223.096 casi totali, in aumento di 992 da ieri. In tutto sono stati eseguiti 2.807.504 tamponi, i casi testati sono 1.820.083.

cms_17492/bilancio_1405.jpg

cms_17492/AIFA-LOGO-1280x720.jpg

Sono "incoraggianti, anche se non possono essere ritenuti definitivi" irisultati dello studio Tocivid-19, condotto "in condizioni di emergenza" sul farmaco anti-artrite tocilizumab usato come trattamento in pazienti con Covid. "Si è evidenziata una possibile moderata riduzione della mortalità nei pazienti trattati". Lo comunica l’Agenzia italiana del farmaco.

In particolare, spiega l’Aifa, "a 14 giorni il tasso di letalità è risultato del 18,4% nell’analisi primaria considerando tutti i pazienti. Questi risultati non sono statisticamente significativi rispetto al 20% di letalità attesa, definita a priori sulla base dei dati forniti dall’Istituto superiore di sanità. I risultati sono invece - sottolinea - statisticamente significativi a 30 giorni, quando i valori di letalità sono del 22,4% in tutti i pazienti rispetto a una letalità ipotizzata a priori superiore al 30%".

"Si attendono a questo punto i risultati degli studi randomizzati, attualmente in corso, a conferma e miglior definizione di questi possibili benefici", prosegue l’Aifa che "valuta positivamente questo studio realizzato in condizioni di emergenza con alcune limitazioni e problematicità legate all’accesso al farmaco".

"Lo studio clinico non comparativo su tocilizumab - spiega l’Aifa - è stato realizzato in condizioni di emergenza, in un contesto di elevate aspettative e assenza di trattamenti efficaci". Si tratta del primo studio approvato da Aifa nel corso della emergenza Covid-19.

"Per motivi etici - prosegue l’agenzia - si è deciso di rendere disponibile il trattamento per tutti i pazienti che a giudizio clinico ne potessero beneficiare nella prospettiva di avviare appena possibile anche studi comparativi randomizzati". I risultati suggeriscono, appunto, "una moderata riduzione della mortalità. Lo studio sarà presto pubblicato su una rivista internazionale in modo da consentire una revisione approfondita da parte della comunità scientifica".

Aifa "mette a disposizione - d’accordo con il Comitato scientifico dello studio Tocivid-19 - la sintesi dello studio sul proprio sito". In conclusione, l’Aifa precisa che "lo studio non fornisce una prova definitiva di efficacia del tocilizumab in pazienti con polmonite da Covid19, trattandosi di uno studio non comparativo. L’analisi congiunta di questo studio, assieme agli studi randomizzati in corso, consentirà di ottenere una stima affidabile della entità del possibile beneficio".

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos