T-SOAP, LA T-SHIRT INTELLIGENTE A PROVA DI CORONAVIRUS

Un comodo ed innovativo dispositivo per la disinfezione delle mani anche fuori casa

1589306304Copertina.jpg

L’artista torinese noto con lo pseudonimo “Colline di tristezza” ha dato vita a un’interessante proposta da rivolgere alle imprese italiane, di cui è stato informato persino il Presidente della Repubblica Mattarella. Si tratta della T-SOAP, una maglietta dall’aspetto classico dotata di due piccole sacche contenenti igienizzanti o sapone. Ognuna di queste due sacche è collegata ad un bottone e ad un buco da cui fuoriesce l’igienizzante. Vi sono un bottone e un buco a destra e, molto banalmente, un bottone e un buco a sinistra.

cms_17455/Foto_1.jpg

Per disinfettare le mani, dunque, basta semplicemente pigiare con il gomito su uno dei due bottoni. Ciò sarà sufficiente a distribuire la soluzione su entrambe le mani, una per volta. Colline di tristezza si dichiara “disposto ad andare a comprare subito nei negozi od online questo gadget, nel caso venisse prodotto” e spera che questa “semplice e strampalata idea” che risolve il problema reale dell’igiene delle mani al tempo del coronavirus, “possa essere gradita ai comparti industriali di pertinenza”.

Colline di tristezza è un artista “non-cantante”, famoso su Youtube per i suoi jingle Karaoke, non cantati, per dare spazio alle voci degli spettatori. È online su Youtube anche il jingle-karaoke (www.youtube.com/watch?v=ZNTYb8s3Jhw) della T-SOAP, ascoltabile previa attivazione dei sottotitoli. Questo rispetta quella che è ormai una prassi consolidata dell’artista, per presentare alle aziende e all’opinione pubblica le sue istanze e petizioni. Una prassi che si può riassumere con i termini, da lui coniati di “jingle-petizione”, “jingle-proposta” o “jingle-appello” e che si avvale della formula, a lui tanto cara, del jingle-karaoke.

Peculiare la scelta di non interpretare in prima persona i jingle, che “costringe” l’ascoltatore a cantare personalmente il brano. Ciò che trapela maggiormente, dalla sua azione e dal modo in cui sono presentate le sue proposte, è il suo grande desiderio di privacy e di non essere associato ad un volto o persona reale.

cms_17455/Foto_2.jpg

La scelta di usare il termine soap invece di sanitizer (igienizzante) è per motivi eufonici e di metrica, e la stessa cosa, tiene a precisare l’artista, vale per il termine sapone invece di igienizzante, usato nel testo del jingle.

Francesco Leccese

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram