TORNANO I BOLIDI SU PISTA

La Ferrari di Vettel e la Yamaha di Rossi, subito protagoniste nelle prime sessioni di libere in Australia e Qatar, per i primi Gran Premi della stagione

Rossi-Vettel-Domenica-di-passione-FP.jpg

Questa fine settimana riapre la stagione dei “Motori”. Sia i piloti della Formula Uno sia i centauri della MotoGP, sono pronti per farci vivere nuove emozioni a bordo dei loro bolidi. Per gli appassionati italiani, la speranza è di rivedere sul gradino più alto del podio, a fine campionati, Sebastian Vettel (N.d.R. L’ultimo campionato vinto dalla Ferrari risale al 2007) e Valentino Rossi che ha perso di un soffio il titolo 2015.

cms_3594/Vettel_Hamilton.jpg

FORMULA UNO - Si riaccende la sfida tra la Ferrari di Sebastian Vettel e la Mercedes di Lewis Hamilton. Marchionne promette un mondiale da protagonisti. Entrambe le monoposto di Maranello sono state presentate quest’anno con una serie di miglioramenti in meccanica e ingegneria. Meno fiduciosi, invece, sono i piloti delle “rosse” italiane; soprattutto Vettel che, già dalle prove libere di venerdì, ha notato delle grosse lacune rispetto alla Mercedes. E proprio sul circuito di Melbourne il campione incarica Hamilton, nelle prime due sessioni delle libere e sotto una pioggia battente, ha fatto registrare il miglior tempo. Tutte le vetture hanno girato in pista con le mescole da bagnato creando non pochi problemi agli uomini delle scuderie che non hanno potuto studiare le strategie “gomme” da mettere in campo Domenica 20 Marzo. Non a caso la novità principale di quest’anno è lo pneumatico. Le gomme sono: ultrasot di color viola, supersoft (rossa), soft (gialla), media (bianca) e dura (arancione). Inoltre, la Pirelli metterà a disposizione in ogni GP tre mescole rispetto alle due del 2015 e in gara due set di mescole diverse saranno obbligatori: ma i due set obbligatori potranno essere di mescole differenti all’interno dei tre nominati dalla Pirelli. In sintesi, i team potranno scegliere tra differenti tipi di gomme, per un totale di 13 set di gomme per pilota. L’appuntamento è alle ore 7 italiane (diretta tv SKY Sport).

cms_3594/Podio_MOtoGP.jpg

MOTO GP – Si annuncia ricca di emozioni la nuova stagione della MotoGP. Il campionato 2015 rimarrà per sempre impresso nella memoria di tutti gli appassionati dei motori per la bagarre nata, durante gli ultimi Gran Premi, tra Rossi, Lorenzo e Marquez. Subito protagoniste sono le Yamaha di Rossi e Lorenzo (N.d.R. separati in casa dopo le vicende dell’ultimo mondiale) che sin dalle libere in Qatar fanno registrare i miglior tempi con il pesarese secondo a soli 267 millesimi dal compagno di scuderie Lorenzo. Solo ottava la Honda di Marquez, altro vero protagonista che intende smentire con i risultati quanti lo hanno accusato di comportamenti antisportivi nei confronti del pluricampione Valentino Rossi: "La pista è in buone condizioni, mentre con la moto il feeling non è buono, ma abbiamo capito il perché. Stiamo lavorando per capire bene che gomme scegliere, e soprattutto per migliorare l’elettronica, che quest’anno è completamente nuova ed è un’incognita un po’ per tutti". Molto sodisfatto è, invece, il pesarese della Yamahadopo le libere: "La prima sessione è stata positiva. La seconda posizione è buona e anche i tempi sul giro non sono male: l’1’55". Abbiamo fatto un buon lavoro durante la preseason e iniziamo con una buona base. Poi va detto che abbiamo iniziato meglio dell’anno scorso, quando ero cresciuto tanto soprattutto nel warm up e in gara. Cercherò di migliorare il feeling e anche provare a prendere la decisione giusta per le gomme perché con le Michelin è un po’ un salto nel buio: le dobbiamo scoprire, e questo vale per tutti, perché abbiamo almeno due opzioni, davanti e dietro, per fare la gara". Appuntamento Domenica ore 19 (diretta TV Sky Sport Motori).

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos