Tangentopoli in Cina

Tangentopoli_Cinese.jpg

E’ ormai cosa abbastanza nota, che il Presidente della Cina “Xi Jinpig” ha intrapreso una lunga e difficoltosa lotta contro la imperversante corruzione. Le autorità di Pechino hanno reso pubblica una lista di oltre 100 latitanti già noti a tutte le polizie internazionali, tutti questi personaggi sono ricercati per crimini economici e finanziari, dalle classiche bustarelle, all’appropriazione illegittima al riciclaggio, fino alla manomissione di contratti e alle fraudolente fatturazioni.

cms_2164/partito-comunista-cinese-interna.jpg

La lunga lista dei personaggi ricercati, messa a punto dalla Commissione centrale per le ispezioni disciplinari, è corredata di foto e degli altri elementi necessari per identificare esponenti di amministrazioni locali, funzionari di polizia, contabili coinvolti in episodi di corruzione finiti nel mirino degli inquirenti cinesi. Degli oltre cento “ricercati” ben 66 sarebbero (il condizionale è necessario ed indispensabile) fuggiti in Nord America, sparpagliandosi fra gli Stati Uniti (una quarantina) ed il Canada. Gli altri, in maggioranza, stando alle insistenti fonti ben accreditate, avrebbero trovato sicuro nascondiglio in diversi Paesi asiatici. Alcuni, invece, si sarebbero nascosti in aree più esotiche tra cui Belize, Ghana, Sudan e perfino nel piccolo Stato caraibico di St. Kitts e Nevis, nelle piccole Antille, il più che noto paradiso fiscale.

cms_2164/poliziotti-cinesi.jpg

L’operazione anticorruzione che, imperterrito, porta avanti il Presidente cinese Xi Jinpig ha già travolto decine di amministratori e funzionari governativi oltre che numerosissimi manager. Secondo i dissidenti critici del governo di Pechino si tratta di un’offensiva eminentemente politica, messa in pratica per fare piazza pulita degli oppositori cancellandoli così definitivamente dalla scena. Tuttavia il sospetto che le operazioni abbiano un secondo fine non ha certo fermato l’iniziativa delle autorità cinesi, che hanno inviato emissari nelle Ambasciate di tutto il mondo sulle tracce dei propri fuggitivi. Il Presidente Xi Jinping è quindi veramente intenzionato a scovare e punire tutti coloro che si sarebbero macchiati dei crimini sopra elencati.

Francesco Mavelli

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App