Tempi difficili ma la speranza non muore mai

31_12_2018_Fondo_del_Direttore.jpg

cms_11322/Ecco-l-Angelus-integrale-di-papa-Francesco-di-oggi_articleimage.jpg"Puoi avere difetti, essere ansioso e vivere qualche volta irritato, ma non dimenticare che la tua vita è la più grande azienda al mondo. Solo tu puoi impedirle che vada in declino. In molti ti apprezzano, ti ammirano e ti amano. Mi piacerebbe che ricordassi che essere felice, non è avere un cielo senza tempeste, una strada senza incidenti stradali, un lavoro senza fatica, relazioni senza delusioni.

“Essere felici è trovare forza nel perdono, speranza nelle battaglie, sicurezza sul palcoscenico della paura, amore nei disaccordi.

“Essere felici non è solo apprezzare il sorriso, ma anche riflettere sulla tristezza. Non è solo celebrare i successi, ma apprendere lezioni dai fallimenti. Non è solo sentirsi gioiosi con gli applausi, ma essere allegri nell’anonimato.

“Essere felici è riconoscere che vale la pena vivere la vita, nonostante tutte le sfide, incomprensioni e periodi di crisi.

“Essere felici non è una fatalità del destino, ma una conquista per coloro che sono in grado di viaggiare dentro il proprio essere.

“Essere felici è smettere di sentirsi vittima dei problemi e diventare attore della propria storia. È attraversare deserti fuori di sé, ma essere in grado di trovare un’oasi nei recessi della nostra anima.

“Non rinunciare mai alla felicità, poiché la vita è uno spettacolo incredibile”.

cms_11322/Attilio_miani.jpgCerto che dopo questi significati profondi del Santo Padre, mi torna molto difficile raccogliere il mio personale pensiero fulcro di questo mio scritto rivolto a Voi tutti Amiche e Amici lettori.

A livello nazionale e internazionale, viviamo un momento di comprensibile preoccupazione, di paure e di tensioni che rischiano di minare i riferimenti e le certezze su cui abbiamo costruito la nostra “civiltà sociale”: un modello certamente imperfetto e migliorabile, ma ispirato a quei principi di libertà, convivenza e tolleranza che sempre vinceranno sull’odio.

Chi oggi ha tra le mani le sorti delle democrazie occidentali ha il dovere di preservare e proteggere le società libere che, con il proprio sacrificio, ci hanno lasciato le precedenti generazioni.

Lo scorso anno, di questi tempi, salutavamo l’arrivo del 2018 con orgoglio, con fiducia ma anche con legittime preoccupazioni legate al quadro politico nazionale e internazionale, alle nebulose prospettive per una economia che arretrava…

La cronaca di questi dodici mesi ci riporta inesorabilmente indietro di un anno e, soprattutto, ai tanti interrogativi che ancora avvolgono il futuro del nostro amato e calpestato “pianeta Terra”.

Tuttavia, l’umanità ha dimostrato, anche in questo 2018, di avere la forza e le carte in regola per continuare a far crescere l’erba della speranza, nella consapevolezza che trovi le certezze bramate, nelle radici stesse, intrise di veri valori che necessitano per ricostruire il mondo.

cms_11322/il_fondo_(4).jpg

Chi come me ha l’onere e l’onore di dirigere uno strumento di comunicazione, è chiamato, oggi più che mai, a rispondere al bisogno di serenità che si dovrebbe respirare nel nostro vivere quotidiano.

Come spesso mi piace sottolineare, i numeri non sono tutto, ma rappresentano una carta imparziale, con cui soppesare la bontà o meno delle scelte compiute, anche sul piano strategico e della promozione, che nell’anno che si sta chiudendo, ad appena cinque anni di attività editoriale, hanno visto crescere in maniera significativa le visualizzazioni della nostra testata giornalistica che, da dicembre 2014 a dicembre 2018, supera i 14 milioni.

cms_11322/10001406_645708548797921_1100236720_n.jpg“Non lasciare indietro nessuno”, era e rimane il motto della nostra grande famiglia editoriale che, per chi l’abbia dimenticato o non ancora informato, il nostro editore è “Azzurro Italia”, un movimento Nazionale ed Internazionale di promozione sociale, ai sensi delle leggi Nazionali e Regionali vigenti e come tale, non ha fini di lucro, neanche indiretto. Opera esclusivamente per fini di solidarietà è autonomo e pluralista. Soggetto attivo del sistema del terzo settore Italiano e Internazionale. Costituito da una rete integrata di persone, valori e luoghi di cittadinanza attiva, che promuove la cultura, la socialità e la solidarietà, l’impegno e la partecipazione all’associazionismo. Le attività del Movimento e le sue finalità sono ispirate a principi di pari opportunità tra uomini e donne e rispettose dei diritti inviolabili della persona.

Una no-profit che, come visto, ispira le azioni compiute dai nostri redattori in tutti i più disparati ambiti sociali. Un impegno al fianco delle persone più deboli, a favore dell’integrazione e della comprensione, che si rispecchia nella generosità di un volontariato ispirato dalla principale fonte di vita: il cuore.

Quel piccolo grande universo composto da chi si adopera al fianco del prossimo è uno dei tesori della nostra testata giornalistica. Il segreto, è riposto nella dedizione al lavoro e nella disponibilità al sacrificio, ma soprattutto in quella “gestione familiare” che noi tutti abbiamo saputo rendere valore aggiunto e distintivo della propria offerta informativa, che ci ha permesso di costruire, in appena cinque anni di vita, la nostra identità editoriale. Un’ identità che riempie di senso le cifre dei nostri lettori ormai a sei zeri, ampiamente positive ed incoraggianti.

Non anticiperemo il futuro inseguendo la moda o lasciandoci sedurre da ogni novità che ci circonda. Anticipare il futuro significa lavorare e credere, a volte con incoscienza, ma fare della propria esperienza pagina di vita nella quale poter leggere trionfi e delusioni.

Siamo più che certi che Viviamo un momento non semplice, ma ricco di opportunità che sta a noi cogliere.

Sarà utopia?

La speranza, però, almeno quella, non è mai una utopia. Almeno quella, nessuno potrà mai togliercela.

“Non c’è mai una seconda occasione per fare una buona prima impressione” (Oscar Wilde)

A tutti voi, l’augurio di un felice 2019.

Attilio miani

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App