UN’ESTATE CON “NINA” ALLA SCOPERTA DEL SALENTO

L’innovativa idea di un gruppo di professionisti per incentivare il turismo nella loro terra

1592159994Copertina.jpg

Si attiva in questi giorni l’ambizioso progetto di un gruppo di professionisti salentini, volto a rallegrare un’estate che si prospetta essere alquanto anomala. Si tratta di “Nina”; no, non è un membro dello staff di animatori né una simpatica receptionist, bensì un’assistente virtuale che dispensa utili suggerimenti, dando la possibilità di effettuare prenotazioni e usufruire di una serie di servizi, comodamente dal proprio smartphone. Basta salvare il suo numero e contattarla su Whatsapp gratuitamente per scoprire le meraviglie del Salento; l’idea è nata proprio dallo stabilimento balneare “Le Cinque Vele”, a Pescoluse (Lecce).

cms_17904/Foto_1.jpg

Nina non è un bot – spiega Alessandro Stivala, titolare dello stabilimento – ma ha alle spalle un team di persone con diverse professionalità nate e cresciute in Salento, che conoscono profondamente il meglio che la zona può regalare in termini di esperienze: dal ristorante ai siti di interesse culturale, dai percorsi guidati ai locali notturni. Il suo compito è di interpretare gusti ed esigenze delle persone per rendere la visita in Salento il più possibile piacevole, occupandosi anche, se necessario, delle prenotazioni. Non essendo previsti meccanismi di affiliazione a Nina onerosi per gli esercenti e le attività del territorio, le persone che le danno voce sono libere di scegliere e proporre la soluzione più adatta alla singola persona o famiglia”.

cms_17904/Foto_2.jpg

E’ una vera e propria assistente di viaggio personale, virtuale – prosegue Stivala – che si relaziona in maniera informale e immediata con i visitatori. Ci piace pensare che, pur favorendo il distanziamento sociale, riesca contestualmente a trasmettere il calore umano tipicamente salentino ai turisti. Intendiamo tenerla attiva tutto l’anno e, siccome è un modello replicabile in qualsiasi località, farla “conoscere” ad altri colleghi del settore turistico in tutta Italia per diffondere questo modello di network territoriale, creato e raccontato da chi il territorio lo conosce e lo vive”.

Antonio Iasillo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App