UNA GRANDE TERNANA ESPUGNA IL “SAN NICOLA” (1-3) E ALLUNGA IN CLASSIFICA

Decidono due ex:Partipilo(doppietta) e Furlan. Di Ciofani la rete del Bari

UNA_GRANDE_TERNANA_ESPUGNA_IL__SAN_NICOLA_16_11_2020.jpg

La Ternana si conferma a pieno merito la prima della classe. Domina nel gioco e nel punteggio dimostrando di essere più squadra del Bari. E il pesante 3-1 inflitto ai biancorossi, in un “San Nicola” ancora silenzioso per le norme anti Covid, è solo una logica conseguenza. Ma è una gara che mette in evidenza i limiti di una squadra ancora in costruzione. Troppi errori gratuiti in fase difensiva, poca concretezza sotto porta (con Antenucci incappato in una serata negativa) e anche poche idee a centrocampo. Ma che dire della grave amnesia difensiva in avvio di ripresa che ha spianato la strada per il raddoppio di Partipilo (46’)? Ovviamente c’è rammarico per gli episodi, ma oggettivamente la Ternana è stata superiore in tutte le zone del campo. Una superiorità che è andata aumentando col passare del tempo e che ha iniziato a manifestarsi soprattutto dopo il gol del vantaggio di Partipilo (21’). Solo i due legni colpiti da Vantaggiato (30’) e Mammarella (37’) avevano tenuto in partita i biancorossi in questo frangente.

cms_19991/2_Ciofani_ok_buona.jpg

Eppure il pareggio di Ciofani (41’) e la grande occasione di D’Orazio (43’) sembravano aver ridato coraggio alla squadra di casa. Ma dopo il secondo gol umbro, il Bari sparisce nuovamente sotto il fraseggio importante di Falletti & company. A metà ripresa il Bari resta in dieci per l’espulsione di Perrotta (66’) e la Ternana, già forte, ne approfitta per chiudere definitivamente la gara con Furlan (88’) - altro ex della partita insieme a Defendi, Rajcevic, Vantaggiato e Salzano per citarne alcuni.

Al di là del risultato e degli errori commessi, tuttavia, perdere un confronto diretto in questo modo fa riflettere parecchio. In questo momento c’è un passo diverso tra le due squadre. La Ternana, d’altronde, è la stessa dello scorso anno con un Falletti in più ed un allenatore, Lucarelli, capace di dare compattezza alla squadra ed una chiara idea di gioco. Il Bari, invece, è stato rivoluzionato a partire dalle fondamenta. E la differenza si vede.

Intanto la Ternana conquista la settima vittoria consecutiva, mentre il Bari rimedia la seconda sconfitta stagionale. Ma con questa vittoria gli umbri allungano in classifica (27 punti contro i 20 di Bari e Teramo). Pur ricordando, però, che si tratta di numeri virtuali per via dei tanti recuperi ancora da giocare, la classifica che si sta delineando sembra confermare le premesse della vigilia. Ma dopo quanto visto, saprà il Bari reagire immediatamente a questa brutta sconfitta? E soprattutto, saprà tenere il passo della Ternana che sembra voler emulare la Reggina dello scorso anno?

(Foto di Rino Lorusso)

R.L.

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos