USA, PELOSI: “TRUMP INSTABILE, NON PUÒ GOVERNARE”

La speaker della Camera ha annunciato che sarà valutata l’attivazione del 25° emendamento

1602365428Copertina.jpeg

I democratici americani chiedono una commissione per indagare sulle reali capacità di governare del presidente Donald Trump, da qualche giorno dimesso dall’ospedale dopo essere risultato positivo al Coronavirus.

"La forma fisica del presidente Trump e la sua capacità di portare avanti l’incarico deve essere valutata dalla scienza e dai fatti", ha detto la speaker della Camera americana Nancy Pelosi, che ha annunciato una legge che istituirebbe una commissione di indagine. La commissione dovrebbe appunto valutare se esistono i presupposti per ricorrere al 25° emendamento della Costituzione americana, quello che prevede la rimozione di un Presidente che non sia più nelle condizioni psicofisiche necessarie per svolgere le proprie funzioni. L’emendamento prevede che, nel caso, debba essere il vicepresidente in carica a entrare alla Casa Bianca: si tratterebbe di Mike Pence, uomo comunque non meno conservatore di Donald Trump.

cms_19444/Foto_1.jpg

Secondo i democrats, i medicinali che Trump è costretto ad assumere durante il proprio percorso di guarigione dal CoVid-19 sarebbero talmente potenti da arrivare ad alterare lo stato fisico e mentale del Presidente, rendendolo “instabile”. Si tratta, indubbiamente, di una provocazione in vista delle elezioni, dato che non esiste alcuna possibilità che il Senato approvi la suddetta proposta di legge. Trump ha risposto a Nancy Pelosi in maniera lapidaria: “L’unica matta è lei”.

Nel frattempo, sullo stato di salute del Presidente USA vige un alone di mistero, dato che nessuno ha, al momento, affermato che egli si sia effettivamente negativizzato: i suoi medici si sono infatti limitati ad affermare che “sta bene”.

cms_19444/Foto_2.jpg

È intanto saltato il secondo confronto tra il tycoon e il suo rivale Joe Biden, che, vista la positività del primo, si sarebbe dovuto svolgere online il giorno 15 ottobre. A mandare a monte il programma è stato proprio Trump, che avrebbe definito la disfida online “una perdita di tempo”. Atteggiamento, questo, definito “vergognoso” dallo staff del candidato democratico. L’ultimo dibattito è previsto per il 22 ottobre, ma dalla Casa Bianca fanno sapere che Trump non farà apparizioni pubbliche fin quando potrà ancora essere potenzialmente veicolo del virus. Sembra però strano che il Presidente stia di fatto evitando i dibattiti contro Biden, visto che quest’ultimo, secondo gli ultimi sondaggi, avrebbe quasi 10 punti percentuali di vantaggio, a ormai solo tre settimane dall’election day.

Giulio Negri

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram