USA VERSO L’EVACUAZIONE DEL SUO PERSONALE IN UCRAINA

“Rigorosa pianificazione di emergenza” ha fatto sapere il Dipartimento di Stato

1642890396Copertina.jpg

La Cnn ha fatto sapere che l’ambasciata degli Stati Uniti sarebbe intenzionata a rimpatriare tutto il personale non essenziale e le rispettive famiglie dall’Ucraina, tanto che avrebbe chiesto al Dipartimento di Stato di autorizzarne la partenza. Gli americani “inizieranno le evacuazioni probabilmente già dalla prossima settimana”, stando alle prime indiscrezioni.

cms_24535/Foto_1.jpg

Di tutta risposta, il presidente Volodymyr Zelensky si sarebbe consultato prontamente con il segretario di Stato americano Antony Blinken, definendo “eccessiva” una simile reazione. Gli ha replicato un portavoce del Dipartimento di Stato con queste parole: “Non abbiamo nulla da annunciare in questo momento. Conduciamo una rigorosa pianificazione di emergenza, come facciamo sempre, nel caso in cui le condizioni di sicurezza si deteriorino”.

Nonostante le dichiarazioni di Zelensky, le ultime mosse dell’Ucraina fanno pensare a tutto fuorché ad uno scenario pacifico. Kiev avrebbe infatti invitato la Germania ad inviare forniture di armi, acquistando anche elmetti e giubbotti antiproiettile. “Ci servono urgentemente 100mila elmetti e giubbotti antiproiettile per i volontari che si stanno presentando per difendere la patria insieme alle forze armate. La gravità della situazione richiede un immediato ripensamento e cambio di politica del governo (tedesco) sulla fornitura di armi all’Ucraina” ha dichiarato l’ambasciatore ucraino a Berlino, Andrij Melnyk ai microfoni del quotidiano economico Handelsblatt.

cms_24535/Foto_2.jpg

"Consegne di armi non sarebbero utili in questo momento, su questo vi è consenso nel governo federale" ha commentato il ministro della Difesa Christine Lambrecht al quotidiano Die Welt, lasciando intuire la scarsa apertura della Germania alle richieste ucraine.

Leonardo Bianchi

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos