WEBB È IN ORBITA: TRA POCHI MESI ESPLORERÀ L’UNIVERSO

Il lancio storico, atteso da 30 anni, del più grande e potente telescopio spaziale al mondo

1640474818Copertina.jpg

Nel giorno di Natale, il mondo dell’astronomia ha fatto dono all’umanità lanciando nello spazio James Webb, telescopio spaziale che ha come predecessore il noto Hubble. Ad avviarlo nella sua orbita è stato il razzo Ariane 5, decollato dal centro spaziale della Guyana dopo 30 anni di lavoro da parte della Nasa, dell’Agenzia spaziale europea e dell’Agenzia spaziale canadese, con investimenti pari a 10 miliardi di dollari.

cms_24245/Foto_1.jpg

Si tratta del più grande e potente telescopio spaziale mai prodotto, che esplorerà l’universo consentendoci di guardare da vicino le prime stelle e cercando tracce di vita. Certamente occorrerà tempo, poiché il tragitto per giungere a destinazione (a più di 1,5 milioni di chilometri dalla Terra, nel cosiddetto "secondo punto di Lagrange" lungo l’asse Terra-Sole) dura un mese, a cui se ne aggiungeranno altri cinque per l’effettivo avvio dei lavori.

cms_24245/Foto_2.jpg

Il lancio di Webb è stato un evento super atteso dagli studiosi di tutto il mondo, poiché, ripercorrendo il cammino percorso dal più rudimentale Hebb, cercherà di fornirci quante più informazioni possibili sulla vita nell’Universo. Come ha spiegato l’astrofisica della Nasa Amber Straughn in una conferenza stampa di inizio dicembre, il telescopio spaziale potrà darci delle risposte alle storiche domande “Da dove veniamo?” e “Siamo soli nell’Universo?”. Ne sapremo di più circa la nascita delle prime stelle e delle prime galassie, potendo ricostruire forse che la cronistoria della comparsa delle forme di vita e dell’uomo in particolare. E non è escluso che possa rendersi necessaria una vera e propria rilettura delle conoscenze scientifiche ed astronomiche maturate sino ai giorni nostri…

Alice My

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos